Onnipresenza e onnipotenza di Allàh

  • QUESTE SONO PAROLE D’ IDDIO, Sura II – Ayàt 115-116-117:

وَلِلَّهِ الْمَشْرِقُ وَالْمَغْرِبُ فَأَيْنَمَا تُوَلُّوا فَثَمَّ وَجْهُ اللَّهِ إِنَّ اللَّهَ وَاسِعٌ عَلِيمٌ .115
وَقَالُوا اتَّخَذَ اللَّهُ وَلَدًا سُبْحَانَهُ بَلْ لَهُ مَا فِي السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ كُلٌّ لَهُ قَانِتُونَ.116
بَدِيعُ السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ وَإِذَا قَضَى أَمْرًا فَإِنَّمَا يَقُولُ لَهُ كُنْ فَيَكُونُ .117

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    L’oriente e l’occidente appartengono ad Allàh e in qualsiasi direzione voi vi rivolgiate, dovunque c’è la presenza di Allàh. In verità, Allàh è vasto e sciente.(115)
    Essi hanno detto: “Allàh ha preso un figlio!”. No! La Sua qualità divina è incondivisa. Anzi, a Lui appartiene ciò ch’esiste nei cieli e sulla terra e tutti Gli sono sottomessi.(116)
    Egli è il Creatore dei cieli e della terra e quando ha deciso una cosa dice ad essa: ‘‘Esisti!”. Ed essa si produce.(117)
  • Nota:
    L’àyah 115 afferma la Onnipresenza di Allàh, l’Altissimo. L’àyah 116 afferma che soltanto il Creatore di tutto ciò che esiste è “titolare della qualità divina” e che quindi l’attribuzione di qualità divina ad altri è gravissima aberrazione dalla verità. L’espressione “A Lui appartiene [Creatore dei cieli e della terra] tutto ciò che esiste”, significa che Egli è Signore di tutte le creature umane e Padrone di tutto ciò che uomo non è, per diritto di creazione.
    L’àyah 117 dice cosa significa “qualità divina” [di cui solo Allàh è titolare unico]: è la titolarità del potere di produrre realtà mediante un semplice atto di volontà.