Ayatu-l-kursi – framm.4

  • QUESTE SONO PAROLE D’ IDDIO:

مَنْ ذَا الَّذِي يَشْفَعُ عِنْدَهُ إِلاَّ بِإِذْنِهِ …255
Sura II – àyah 255 – frammento 4 (Quarta unità di senso)

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Chi mai presso di Lui intercede, se non con il Suo permesso?
  • NOTA ESPLICATIVA:
    I confezionatori di religioni, nella loro costruzione diabolica del “divino” a immagine e somiglianza dell’uomo, raggirano i creduli  convincendoli che ci siano creature intermedie tra l’uomo e il “divino”; creature alle quali si deve chiedere di intercedere presso l’Onnipotente [leggi: la raccomandazione!]. Da cui il proverbio italiano “avere dei santi in paradiso”. Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, e solo nel Giorno del Giudizio, darà a chi Egli vuole il permesso di intercessione!

 005