Condanna del politeismo esplicito e del cripto-politeismo

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XLIII – Ayah 15:

وَجَعَلُوا لَهُ مِنْ عِبَادِهِ جُزْءًا إِنَّ الإِنسَانَ لَكَفُورٌ مُبِينٌ.15

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Essi hanno attribuito a Lui come parte (di Lui) dei suoi servi (Sue creature); in verità, l’uomo è certamente un ingrato manifesto (15).
  • Nota
    È sacrilegio – quando Allàh afferma con precisione linguistica e chiarezza concettuale che Egli, unico titolare della qualità divina, essendo ETERNO dice esplicitamente che Egli non generò, che Egli non fu generato e che nessuno è co-eguale a Lui, cioè possiede la Qualità Divina – attribuire Qualità Divina a creature e rendere a esse culto di adorazione.

032