Tutti gli articoli di Abu Ismail Morselli

Massoni, la vera storia

E il sedicente califfo è “fratello massone” di Bush

La copertina del libro di Gioele Magaldi e la locandina della sua recente presentazione presso una libreria di Viterbo.

La copertina del libro di Gioele Magaldi e la locandina della sua recente presentazione presso una libreria di Viterbo.

Sapevamo che la Massoneria era fatta di Logge, locali o nazionali, e che essa, attraverso queste logge la Massoneria, in maniera tanto occulta quanto efficace, è da secoli in grado, soprattutto in Occidente, di condizionare fortemente la politica e i governi di gran parte del mondo.

Oggi veniamo informati che in realtà esistono delle Superlogge, dette Ur-Lodges, ultrariservate e sovranazionali, molto più potenti delle Logge “ordinarie”, che non solo hanno influenzato la Storia, ma l’hanno in gran parte progettata, preparata, e portata ad effetto, spesso fin nei dettagli. Le vere protagoniste della Storia.

Tutto ciò, e molto altro, è scritto in un interessantissimo libro di Gioele Magaldi, oggi gran maestro del “Grande Oriente Democratico”, intitolato “Massoni, società a responsabilità illimitata – La scoperta delle Ur-Lodges. Il libro sta avendo un successo di vendita straordinario. E meritato.

Continua a leggere

E Lucci smaschero’ il provocatore

Telefonata diffamatoria di un finto musulmano. Era solo un’improvvisata individuale?

Il giornalista tv Enrico Lucci intervista il provocatore anti-Islàm.

Un bel giorno un signore telefona alla trasmissione radiofonica “La Zanzara”, condotta da Giuseppe Cruciani con la collaborazione di David Parenzo, che va in onda sull’emittente Radio 24, di proprietà della Confindustria, così come il quotidiano “Il Sole 24 Ore”.

Uno degli argomenti più scottanti è la recente strage terroristica parigina al periodico “Charlie Hebdo”.

Continua a leggere

Il Corano Parola d’IDDIO

Le particelle subatomiche

Il modello Rutherford.

Dice il Sublime Corano:

“…Per Colui che conosce l’invisibile
Per Colui al quale non sfugge il peso di un ATOMO
Nei cieli e nella terra!
E non c’è nulla più grande (di un ATOMO)
O di più piccolo (di un ATOMO)
Che non sia in un libro chiarissimo…
(Corano, 34, 3).

Dunque, abbiamo qui un’affermazione chiarissima e inequivocabile della divisibilità dell’atomo. Ora, si sa che le particelle subatomiche sono state scoperte recentemente; dunque, come poteva un testo di millequattrocento anni fa anticipare tali scoperte, se non essendo Parola d’IDDIO Creatore e dunque Conoscitore di tutto l’universo, fin nelle sue parti più piccole? Un rapido viaggio nelle acquisizioni scientifiche sull’argomento potrà essere utile.

Continua a leggere

Obiettivo: distruzione totale dell’Islàm

Vogliono cancellare la civiltà islàmica, non solo sottometterla

Muhammad

Abbiamo recentemente ospitato, nella sezione “Attestati” un articolo di Paolo Franceschetti che evidenziava in maniera efficace l’inimicizia totale del potere ebraico-massonico nei confronti dell’Islàm. A quell’articolo, pubblicato dapprima sul suo blog, lo stesso Franceschetti, nel suo libro “Sistema massonico e ordine della Rosa Rossa”, ha in seguito aggiunto una postilla.

Ritenendola altrettanto interessante, la pubblichiamo qui di seguito per intero, seguita da un nostro commento.

Continua a leggere

Sul conflitto Islàm‑occidente

Un articolo di Paolo Franceschetti

066
Introduzione

di Abu Ismail Morselli

Il nostro sito è imperniato sulla fornitura ai lettori di cultura “diversa”, non nel senso della pura sovversione, ma nel senso della rivoluzione culturale islàmica positiva.

Siamo convinti che l’Occidente (il cui stile di vita e i cui principi hanno ormai conquistato quasi tutto il mondo, escluso in parte quello islàmico, o che si pretenderebbe islàmico, per cui possiamo tranquillamente affermare che non esiste più un “Oriente” profondamente alieno all’Occidente), se vuole salvarsi, deve abbracciare l’Islàm.

E’ possibile, secondo noi, un’umanità diversa e migliore, a patto che abbia come base l’Islàm.

Continua a leggere

L’Islàm motore dell’economia

1 – I musulmani in Italia

La mappa dell'Italia disegnata dal musulmano El Edrisi (Idris).

La mappa dell’Italia disegnata dal musulmano El Edrisi (Idris).

DOVE C’E’ ISLAM C’E’ BENESSERE

Come in tutte le materie culturali, uno iato enorme separa le conoscenze degli studiosi su ogni periodo storico, rispetto alle pseudoculture che vengono propinate alle masse.

L’economia islàmica ne è un esempio lampante, sia dal punto di vista dei suoi aspetti dottrinali, sia nei suoi esempi storici concreti.

L’Islàm, applicato correttamente, è salvezza sia per gli individui che per i popoli, e lo è anche dal punto di vista economico: l’Islàm è benessere economico generalizzato, con la forbice tra i più ricchi e i più poveri che mostra tendenza a restringersi, e non ad allargarsi in maniera mostruosa come possiamo osservare nel nostro occidente “evoluto”. L’Islàm soprattutto, è stato, concretamente e storicamente, sviluppo economico poderoso e visibile, ovunque sia arrivato.

E questa cosa è del tutto sconosciuta, o quasi, a livello di massa.

Colmeremo questa lacuna, IDDIO volendo, con una serie di articoli.

Continua a leggere

La donna mascolinizzata, e l’uomo femminilizzato

Massimo Fini e la scomparsa dell’Uomo e della Donna

Massimo Fini

Massimo Fini


Massimo Fini è uno dei pochissimi giornalisti che dimostra sempre intelligenza acuta e soprattutto onesta.

Nei suoi numerosi libri e articoli risulta costantemente ipercritico e sostanzialmente estraneo ai miti dell’Occidente, di ieri e di oggi, e palesa al contempo sempre rispetto per le altre culture che ritiene vere, compresa quella islàmica: insomma, uno dei casi sempre più rari di intelligenza libera. Ricordiamo in particolare le sue numerose prese di posizione in difesa dei popoli dell’Afghanistàn e dell’Iràq.

In questo articolo si sofferma sull’evidente corruzione odierna della specificità dell’Uomo e della Donna, che sembra contagiare ormai tutto il pianeta, ed anche, purtroppo, parte del mondo musulmano.

Continua a leggere

Barbarie preistorica a Gaza

"Mi hanno spedito (a Gaza), ho distrutto e ho goduto".

“Mi hanno spedito (a Gaza), ho distrutto e ho goduto”. Questo è solo l’ultimo aggiornamento delle magliette dell’esercito israeliano, vendutissime nell’entità sionista denominata “Israele”.

“Mi hanno spedito (a Gaza), ho distrutto e ho goduto”. Questo è solo l’ultimo aggiornamento delle magliette dell’esercito israeliano, vendutissime nell’entità sionista denominata “Israele”.

IL MASSACRO DI CIVILI COME DIVERTIMENTO

Il massacro di vecchi, donne, bambini non combattenti che è crimine di guerra, azione ignobile come nessun’altra, non è solo cosa normale, ma anche divertimento per individui educati all’odio. Nelle ultime settimane, ne abbiamo avuto plateale e ripetuta riprova in Israele al confine di Gaza.

Continua a leggere