Obiettivo: distruzione totale dell’Islàm

Vogliono cancellare la civiltà islàmica, non solo sottometterla

Muhammad

Abbiamo recentemente ospitato, nella sezione “Attestati” un articolo di Paolo Franceschetti che evidenziava in maniera efficace l’inimicizia totale del potere ebraico-massonico nei confronti dell’Islàm. A quell’articolo, pubblicato dapprima sul suo blog, lo stesso Franceschetti, nel suo libro “Sistema massonico e ordine della Rosa Rossa”, ha in seguito aggiunto una postilla.

Ritenendola altrettanto interessante, la pubblichiamo qui di seguito per intero, seguita da un nostro commento.

Continua a leggere

Chi uccide un oppresso

Ibn ‘Abbas (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Non dovete star vicino a un uomo che uccide un oppresso, perché la maledizione [ di Allàh ] colpisce coloro che assistono e non impediscono!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito al-Bàyhaqi.

065

Essi sono i compagni del fuoco

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XL – Ayàt 5-6:

كَذَّبَتْ قَبْلَهُمْ قَوْمُ نُوحٍ وَالأَحْزَابُ مِنْ بَعْدِهِمْ وَهَمَّتْ كُلُّ أُمَّةٍ بِرَسُولِهِمْ لِيَأْخُذُوهُ وَجَادَلُوا بِالْبَاطِلِ لِيُدْحِضُوا بِهِ الْحَقَّ فَأَخَذْتُهُمْ فَكَيْفَ كَانَ عِقَابِ.5
وَكَذَلِكَ حَقَّتْ كَلِمَةُ رَبِّكَ عَلَى الَّذِينَ كَفَرُوا أَنَّهُمْ أَصْحَابُ النَّارِ.6 

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Smentì prima di loro la gente di Nūh (Noè) e i Confederati dopo di loro (la gente di Noè) e ogni nazione fece progetti riguardo all’Apostolo (che era stato suscitato per la nazione), per metterlo alle strette, facendo polemica per mezzo del falso al fine di distruggere con esso la verità. Perciò li castigai e come fu (tremendo) il mio castigo! (5) Così si verificò la parola del tuo Signore, riguardo a coloro che rifiutano di credere: essi sono i compagni del fuoco.(6)
  • Nota
    Coloro i quali – camminando sulle orme di coloro che in passato ricevettero il Messaggio portato dal messaggero di Allàh, su lui la pace, lo contestarono “facendo polemica per mezzo del falso al fine di distruggere la verità” e furono castigati – contestano, attualmente, la paternità divina del Sublime Corano e la Missione profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, faranno la fine di coloro che li hanno preceduti nella contestazione della verità, a cui li conduce il loro destino finale, quello di essere “compagni del fuoco”.

062