Intercessione

Abdullah bin Amr bin Al ‘āṣs, che Allàh si compiaccia di lui, raccontò: il Messaggero di Allah, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria disse:

“Il Digiuno e il Corano intercederanno a favore del servo il Giorno del Giudizio; dirà il Digiuno: “O Signore gli ho vietato il cibo e le bevande durante il giorno, fammi intercedere in suo favore!”. Dirà il Corano: “O Signore gli ho vietato il sonno durante la notte, fammi intercedere in suo favore!”. La loro intercessione sarà accolta!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Sahih al-Targhib.

069

Parola sensata

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXIII – Ayàt 70-71:

يَا أَيُّهَا الَّذِينَ آمَنُوا اتَّقُوا اللَّهَ وَقُولُوا قَوْلاً سَدِيدًا.70
يُصْلِحْ لَكُمْ أَعْمَالَكُمْ وَيَغْفِرْ لَكُمْ ذُنُوبَكُمْ وَمَنْ يُطِعْ اللَّهَ وَرَسُولَهُ فَقَدْ فَازَ فَوْزًا عَظِيمًا .71

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    O voi che credete, siate timorati di Allàh, dite parola sensata (70) ed Egli vi sanerà le vostre azioni e vi perdonerà i vostri peccati! Colui che obbedisce ad Allàh e al suo Apostolo, trionferà un grandioso trionfo !(71)

070

Momenti di gioia

Abū Huràyrah riferì che il Messaggero di Allah, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ebbe a dire:

““Ogni azione del figlio di Adamo, egli la fa per sé, tranne il digiuno, che, in verità, lo fa per Me e ne sarò la ricompensa per esso””. Il digiuno è una protezione. Il giorno in cui qualcuno di voi digiuna si astenga da ogni atto [o preliminare] sessuale, dalle discussioni e dai litigi; se qualcuno lo insulta o lo aggredisce, il digiunante ha da dire: “Sono digiunante!”. Per colui nella cui mano sta l’anima di Muhammad, l’odore che viene dalla bocca del digiunante è presso Allah più gradevole del profumo del misk (muschio). Per il digiunante vi sono due momenti di gioia, momenti nei quali egli sarà felice e sono quello in cui rompe il digiuno, felice per [aver compiuto] il suo digiuno. e quello in cui incontra il suo Signore!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Sahih al-Bukhārī.

071

Ramadàn tragico

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso il Clementissimo.

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo per essere Degnissimo di Lode, per cui noi, suoi servi fedeli, soltanto a Lui innalziamo la lode e il ringraziamento; soltanto a Lui rivolgiamo la nostra invocazione di soccorso, soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni e dalle nostre trasgressioni; a Lui soltanto chiediamo perdono e a Lui, rifulga lo splendor della Sua Luce, chiediamo la guida sul retto sentiero. Infatti, solamente chi è guidato da Allàh cammina sulla retta via, mentre, per colui che Allàh non guida, non si troverà maestro in grado di metterlo sulla retta via.

Continua a leggere

Temi Allàh

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXIII – Ayàt 1-2:

يَا أَيُّهَا النَّبِيُّ اتَّقِ اللَّهَ
وَلاَ تُطِعْ الْكَافِرِينَ وَالْمُنَافِقِينَ إِنَّ اللَّهَ كَانَ عَلِيمًا حَكِيمًا.1
وَاتَّبِعْ مَا يُوحَى إِلَيْكَ مِنْ رَبِّكَ إِنَّ اللَّهَ كَانَ بِمَا تَعْمَلُونَ خَبِيرًا.2

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    O Profeta, temi Allàh e non dare ascolto a coloro che rifiutano di credere, né agli ipocriti – in verità, Allàh è Sciente e Sapiente – (1) ma segui ciò che è stato rivelato a te dal tuo Signore! In verità, Allàh di ciò che voi fate è ben informato.(2)

040

Il custode del gregge

AbduLlah Bin Amr, che Allah si compiaccia di lui, riferì che L’Apostolo di Allàh, Che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ebbe a dire:

“Ognuno di voi è custode di gregge e ognuno di voi è responsabile del suo gregge: l’Imām è custode di gregge [i fedeli] ed è responsabile del suo gregge; l’uomo rispetto la sua famiglia è custode di gregge ed è responsabile del suo gregge [i componenti della famiglia]; anche la donna nella casa del marito è custode di gregge ed è responsabile del suo gregge [l’abitazione e i figli], e il servo (o servitore, chiunque lavori per conto di un altro) custode dei beni del suo datore di lavoro ed è responsabile del suo gregge [gli attrezzi]. Inoltre l’uomo è custode dei beni di suo padre, per cui ognuno di voi è custode ed ognuno è responsabile del suo gregge!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Riportato da Al-Bukhāri.

057

Osservate il digiuno fino al tramonto del sole

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura II – Ayah 187 (2):

أُحِلَّ لَكُمْ لَيْلَةَ الصِّيَامِ الرَّفَثُ إِلَى نِسَائِكُمْ هُنَّ لِبَاسٌ لَكُمْ وَأَنْتُمْ لِبَاسٌ لَهُنَّ عَلِمَ اللَّهُ أَنَّكُمْ كُنتُمْ تَخْتَانُونَ أَنفُسَكُمْ فَتَابَ عَلَيْكُمْ وَعَفَا عَنْكُمْ فَالآنَ بَاشِرُوهُنَّ وَابْتَغُوا مَا كَتَبَ اللَّهُ لَكُمْ وَكُلُوا وَاشْرَبُوا حَتَّى يَتَبَيَّنَ لَكُمْ الْخَيْطُ الأَبْيَضُ مِنْ الْخَيْطِ الأَسْوَدِ مِنْ الْفَجْرِ ثُمَّ أَتِمُّوا الصِّيَامَ إِلَى اللَّيْلِ وَلاَ تُبَاشِرُوهُنَّ وَأَنْتُمْ عَاكِفُونَ فِي الْمَسَاجِدِ تِلْكَ حُدُودُ اللَّهِ فَلاَ تَقْرَبُوهَا كَذَلِكَ يُبَيِّنُ اللَّهُ آيَاتِهِ لِلنَّاسِ لَعَلَّهُمْ يَتَّقُونَ.187

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Mangiate e bevete fino a quando, nel chiarore dell’alba, distinguete il filo bianco dal filo nero [dell’orizzonte]. Poi osservate il digiuno fino al tramonto del sole. [187 – 2]

068