Sovranità sul creato

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LVII – Ayah 5:

لَهُ مُلْكُ السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ وَإِلَى اللَّهِ تُرْجَعُ الأُمُورُ.5

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    A Lui appartiene il regno dei cieli e della terra e ad Allàh sono ricondotte le cose tutte.(5)

032

Dove si trova la salvezza?

Uqbah bin ‘Āmir (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, a uno che gli chiese: “ Dov’è la salvezza?”:

“Controlla la tua lingua, governa bene la tua casa e piangi sui tuoi peccati”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Ahmad.

077

Onnipresenza Divina

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LVII – Ayah 4:

هُوَ الَّذِي خَلَقَ السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضَ فِي سِتَّةِ أَيَّامٍ ثُمَّ اسْتَوَى عَلَى الْعَرْشِ يَعْلَمُ مَا يَلِجُ فِي الأَرْضِ وَمَا يَخْرُجُ مِنْهَا وَمَا يَنْزِلُ مِنْ السَّمَاءِ وَمَا يَعْرُجُ فِيهَا وَهُوَ مَعَكُمْ أَيْنَ مَا كُنْتُمْ وَاللَّهُ بِمَا تَعْمَلُونَ بَصِيرٌ.4

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Egli è Colui, che ha creato i cieli e la terra, in sei tempi, e poi si è accomodato sul Trono. Sa ciò che penetra nella terra e ciò che ne esce, ciò che scende dal cielo e ciò che in esso sale. Egli è con voi, dovunque voi siate. Allàh tutto ciò che voi fate lo vede.(4)

034

Saper tacere

Abdullàh bin Amr (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Chi sa tacere, si salverà!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Ahmad.

037

Chi diffama un fratello

Khālid bin Ma’dān (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò per averlo udito da Mu’ādh, che un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“Chi diffama un fratello per un peccato da questi commesso, lo commetterà anche lui prima di morire; cioè un peccato di cui quello si è pentito!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito at-Tirmidhī.

059

Khutba di Abu Bàkr

  Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso, il Clementissimo

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo esclusivo
per esser Destinatario di Lode.
Soltanto a Lui, noi, suoi servi fedeli, la lode innalziamo.
Soltanto di Lui, l’Onnipotente,
nel bisogno invochiamo il soccorso.
Soltanto a Lui, il Misericordioso il Clementissimo,
va il nostro ringraziamento.
Soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni
e dalle nostre trasgressioni.
Soltanto a Lui chiediamo perdono.
A Lui chiediamo di guidarci sul retto sentiero.
Infatti chi è guidato da Allàh
cammina sul sentiero della rettitudine
che a Lui conduce,
mentre per colui che Allàh non guida
non troverai maestro in grado di portarlo sulla retta via.

Continua a leggere

Onnipotenza divina

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LVII – Ayàt 1-2:

سَبَّحَ لِلَّهِ مَا فِي السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ وَهُوَ الْعَزِيزُ الْحَكِيمُ. 1
لَهُ مُلْكُ السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ يُحْيِ وَيُمِيتُ وَهُوَ عَلَى كُلِّ شَيْءٍ قَدِيرٌ.2

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Tutto ciò che sta nei Cieli e nella Terra proclama l’incondivisa divinità di Allàh. Egli è al-’azìz (il Possente), il Sapiente.(1) Egli possiede il regno dei cieli e della terra, fa vivere e morire ed Egli ha potere su ogni cosa.(2)

058