Paradiso assicurato

Sàhl bin Sa’d (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“Io assicuro che entrerà in Paradiso chi mi assicuri di governare come Allàh comanda quello che c’è tra le sue due mascelle e quello che c’è tra le sue due gambe!” [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito al-Bukhārī.

051

Credi in Allàh e comportati rettamente

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XLVI – Ayàt 13-14:

إِنَّ الَّذِينَ قَالُوا رَبُّنَا اللَّهُ ثُمَّ اسْتَقَامُوا فَلاَ خَوْفٌ عَلَيْهِمْ وَلاَ هُمْ يَحْزَنُونَ .13
أُوْلَئِكَ أَصْحَابُ الْجَنَّةِ خَالِدِينَ فِيهَا جَزَاءً بِمَا كَانُوا يَعْمَلُونَ.14

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    In verità, per coloro, che dicono: “Allàh è il nostro Signore!”, e dopo si comportano rettamente, non ci sarà (nel giorno del giudizio) spavento, né essi saranno contristati!(13) Quelli sono i compagni del paradiso, luogo in cui rimarranno in eterno, come ricompensa per quello che facevano.(14)

074

L’invidia – 2

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso 
il Clementissimo

Soltanto Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, è il Glorioso Degnissimo di Lode noi, suoi servi fedeli, soltanto a Lui eleviamo la nostra lode e il nostro ringraziamento; soltanto a Lui chiediamo soccorso e solamente a Lui protezione dalle nostre passioni e dalle nostre trasgressioni; a Lui soltanto chiediamo perdono e a Lui, rifulga lo splendor della Sua Luce, chiediamo di guidarci sulla retta via. Infatti, solamente chi è guidato da Allàh cammina sulla retta via, mentre per colui che Allàh fuorvia non troverai maestro in grado di metterlo sulla retta via.

Continua a leggere

In cosa consiste la richezza

Abū Huràyrah (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“La ricchezza non consiste nell’abbondanza di beni, ma la ricchezza consiste nell’accontentarsi di quello che si ha!” [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo hanno riferito i due Luminari del Hadìth.

057

Cos’è che vi impedisce di sperare…?

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LXXI – Ayàt 13-14:

مَا لَكُمْ لاَ تَرْجُونَ لِلَّهِ وَقَارًا.13
وَقَدْ خَلَقَكُمْ أَطْوَارًا.14

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Cos’è che vi impedisce di sperare nella misericordia di Allàh,(13) quando è Lui che vi creò dal nulla? (14)
  • Nota
    Gli inganni della vita terrena e gli inganni teologici del Diavolo sono gli ostacoli che impediscono agli ingannati di sperare nella misericordia di Allàh.

058

La Provvidenza Divina

Abū d-Dardā‹ (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Certamente, La Provvidenza Divina cerca il servo, come la sua morte cerca lui! “”””. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Abū Na’īm.

041

Per chi è destinato alla perdizione ogni promessa di bene è vana

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LXXI – Ayàt 8-12:

ثُمَّ إِنِّي دَعَوْتُهُمْ جِهَارًا.8
ثُمَّ إِنِّي أَعْلَنتُ لَهُمْ وَأَسْرَرْتُ لَهُمْ إِسْرَارًا.9
فَقُلْتُ اسْتَغْفِرُوا رَبَّكُمْ إِنَّهُ كَانَ غَفَّارًا.10
يُرْسِلْ السَّمَاءَ عَلَيْكُمْ مِدْرَارًا.11
وَيُمْدِدْكُمْ بِأَمْوَالٍ وَبَنِينَ وَيَجْعَلْ لَكُمْ جَنَّاتٍ وَيَجْعَلْ لَكُمْ أَنْهَارًا.12

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Con forza ho predicato l’invito all’obbedienza, pubblicamente (8) ed in forma privata ho predicato loro, (9) dicendo: “Chiedete perdono al vostro Signore! In verità, al-Ghafùr (il Perdonatore) Egli è!(10) Un cielo di pioggia per voi farà cadere.(11) Il vostro prestigio con ricchezza e con figli accrescerà, per voi creerà giardini e per voi farà scorrere fiumi (12)
  • Nota
    Nulla avviene indipendentemente dal volere di Allàh, anche la conversione all’Islàm! È Allàh, l’altissimo, il Quale guida alla sua Luce chi Egli vuole guidare, poiché non crede un’anima, se non con il permesso di Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce.

060

Se i miei servi mi obbedissero …

Abū Huràyrah (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Il Vostro Signore, l’Altissimo il Glorioso, ha detto: ”””” Se i miei servi mi obbedissero, darei loro pioggia di notte, farei sorgere il sole su loro di giorno e non farei udir loro il rombo del tuono! “”””. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Aḥmad.

045

Un rifiuto superbo e tenace

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LXXI – Ayah 7:

وَإِنِّي كُلَّمَا دَعَوْتُهُمْ لِتَغْفِرَ لَهُمْ جَعَلُوا أَصَابِعَهُمْ فِي آذَانِهِمْ وَاسْتَغْشَوْا ثِيَابَهُمْ وَأَصَرُّوا وَاسْتَكْبَرُوا اسْتِكْبَارًا.7

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    In verità, tutte le volte che ho predicato loro l’invito all’obbedienza, perchè tu li perdonassi, si son messi le loro dita nelle loro orecchie e si sono coperti la testa con le loro vesti, persistendo in un rifiuto superbo e tenace. (7)
  • Nota
    Coloro i quali sono strutturalmente incapaci di ricevere il Messaggio di Salvezza dell’Islàm, accompagnano il loro rifiuto anche con gesti, per sottolineare efficacemente il loro diniego all’invito all’obbedienza, rivolto loro dal Messaggero. Atteggiamento caratteristico, in ogni tempo, di tutti i destinati alla perdizione, se non lo mutano prima che il loro termine scada.

062