Meglio la sunna dell’innovazione

Ghuḍayf bin al-Harith (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Nessuno introduce una innovazione senza che Allàh tolga qualcosa di simile dalla sunna dell’innovatore. Perciò l’attenersi alla mia sunna è meglio dell’introdurre una innovazione!” [O come disse].

Lo ha riferito Ahmad.

075

I trasgressori non avranno soccorritori

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXV – Ayàt 36-37:

وَالَّذِينَ كَفَرُوا لَهُمْ نَارُ جَهَنَّمَ لاَ يُقْضَى عَلَيْهِمْ فَيَمُوتُوا وَلاَ يُخَفَّفُ عَنْهُمْ مِنْ عَذَابِهَا كَذَلِكَ نَجْزِي كُلَّ كَفُورٍ .36
وَهُمْ يَصْطَرِخُونَ فِيهَا رَبَّنَا أَخْرِجْنَا نَعْمَلْ صَالِحًا غَيْرَ الَّذِي كُنَّا نَعْمَلُ أَوَلَمْ نُعَمِّرْكُمْ مَا يَتَذَكَّرُ فِيهِ مَنْ تَذَكَّرَ وَجَاءَكُمُ النَّذِيرُ فَذُوقُوا فَمَا لِلظَّالِمِينَ مِنْ نَصِير.37

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Così Noi diamo la loro ricompensa a quelli che rifiutano di credere.(36) E loro quando si troveranno in esso (nel fuoco), grideranno insieme: “Signor nostro, facci uscire, agiremo bene, non come eravamo soliti agire!”. “Non vi abbiamo forse dato una vita lunga assai, affinché in essa riflettesse chi riflette?”. Vi è giunto l’Ammonitore! Perciò, gustate! I trasgressori non avranno soccorritori! (37)
  • NOTA
    Il tempo per il ritorno all’Islàm ha come termine il momento, in cui la creatura umana esala l’ultimo respiro. Dopo la morte non c’è più possibilità di salvezza dal fuoco.

068

KHADìJAH bint Khuwàylid

La prima musulmana

Rosa

La storia dell’Islàm è anche storia di grandi donne.

E la prima donna di cui parliamo in questo sito non può essere che Khadìjah.

Khadìjah bint Khuwàylid, prima moglie del Profeta Muhàmmad (che IDDIO lo benedica e l’abbia in gloria), fu sua sposa prima della discesa della Rivelazione Coranica. Fu la prima persona adulta a venire a conoscenza della Rivelazione, ed a riconoscere Muhàmmad (che IDDIO lo benedica e l’abbia in gloria) come Inviato d’Iddio.

Continua a leggere

Effetto negativo dell’innovazione

Hàsan (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Nessuno introduce una innovazione religiosa senza che Allàh tolga qualcosa di simile dalla loro pratica della Sunna e non gliela fa recuperare fino al giorno della Resurrezione!” [O come disse].

Lo ha riferito ad-Darimiyyu.

033

I servi timorati: quelli che sanno

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXV – Ayàt 27-28:

أَلَمْ تَرَى أَنَّ اللَّهَ أَنْزَلَ مِنْ السَّمَاءِ مَاءً فَأَخْرَجْنَا بِهِ ثَمَرَاتٍ مُخْتَلِفًا أَلْوَانُهَا وَمِنْ الْجِبَالِ جُدَدٌ بِيضٌ وَحُمْرٌ مُخْتَلِفٌ أَلْوَانُهَا وَغَرَابِيبُ سُودٌ.27
وَمِنْ النَّاسِ وَالدَّوَابِّ وَالأَنْعَامِ مُخْتَلِفٌ أَلْوَانُهُ كَذَلِكَ إِنَّمَا يَخْشَى اللَّهَ مِنْ عِبَادِهِ الْعُلَمَاءُ إِنَّ اللَّهَ عَزِيزٌ غَفُورٌ.28

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Non vedi che Allàh fa scendere dal cielo un’acqua – con cui Noi facciamo uscire frutti dagli svariati colori – e che nelle montagne vi sono striature bianche, rosse, di svariate colorazioni e altre di nero cupo? (27) E similmente c’è diversità di colore tra gli uomini, le bestie e le greggi. Di tra i servi di Lui solamente temono Allàh coloro che sanno! In verità Allàh è Possente e Perdonatore.(28)

052

Imparare a memoria il Libro di Allàh**

Ibn ‘Abbāṣ (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Chiunque impari a memoria il Libro di Allàh e poi metta in pratica ciò che esso contiene, riceverà da Allàh la guida e sarà preservato dal fuorviamento in questa vita e nella vita futura sarà preservato dalle angustie del Rendiconto nel Giorno della Resurrezione!” [O come disse].

In un’altra versione disse:

“Chi segue il Libro di Allàh non andrà fuori strada in questa vita e non sarà sfortunato in quella futura!” [O come disse].

Lo ha riferito Razin.

057

Non sono uguali i vivi e i morti

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXV – Ayàt 18-23:

وَلاَ تَزِرُ وَازِرَةٌ وِزْرَ أُخْرَى وَإِنْ تَدْعُ مُثْقَلَةٌ إِلَى حِمْلِهَا لاَ يُحْمَلْ مِنْهُ شَيْءٌ وَلَوْ كَانَ ذَا قُرْبَى إِنَّمَا تُنْذِرُ الَّذِينَ يَخْشَوْنَ رَبَّهُمْ بِالغَيْبِ وَأَقَامُوا الصَّلاَةَ وَمَنْ تَزَكَّى فَإِنَّمَا يَتَزَكَّى لِنَفْسِهِ وَإِلَى اللَّهِ الْمَصِيرُ.18
وَمَا يَسْتَوِي الأَعْمَى وَالْبَصِيرُ.19
وَلاَ الظُّلُمَاتُ وَلاَ النُّورُ.20
وَلاَ الظِّلُّ وَلاَ الْحَرُورُ.21
وَمَا يَسْتَوِي الأَحْيَاءُ وَلاَ الأَمْوَاتُ إِنَّ اللَّهَ يُسْمِعُ مَنْ يَشَاءُ وَمَا أَنْتَ بِمُسْمِعٍ مَنْ فِي الْقُبُورِ.22
إِنْ أَنْتَ إِلاَّ نَذِيرٌ.23

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Solamente, ammonisci coloro che temono il loro Signore, pur senza vederlo, ed eseguono l’adorazione quotidiana. Chi si purifica, si purifica soltanto a suo vantaggio. Ad Allàh è il punto dell’arrivo.(18) Non è uguale il non vedente a chi ci vede. (19) Né le tenebre e la luce (sono uguali),(20) né l’ombra (fresca) e il vento caldo.(21) Né sono uguali i vivi e i morti. In verità, Allàh fa udire chi vuole, mentre tu non hai potere di far udire coloro che sono nelle tombe.(22) In verità, tu non sei altro che un ammonitore. (23)
  • NOTA
    Sono sei àyàt che ribadiscono con eloquenti metafore, le quali si spiegano da sé, che gli ammonimenti del Musulmano, che ha il dovere di ordinare il bene e proibire il male, sono ricevuti e messi in pratica dai timorati, che credono nell’invisibile ed eseguono il rito d’adorazione. È Allàh, l’Altissimo, il Quale fa udire.

036