Attentato a Dacca: c’e’ dietro il governo

Un’intervista a dei musulmani del Bangladesh

Un momento dell’intervista.

Un momento dell’intervista.

.

Dietro l’attentato terroristico a Dacca, in Bangladesh, non ci sarebbe “l’ISIS”, e nemmeno chi c’è dietro l’ISIS, vale a dire i massoni della UR-LODGE “Hathor Pentalpha”. Stavolta, si tratterebbe di un attentato “FALSE FLAG” (falsa bandiera), messo in opera in realtà da ambienti legati al governo e ai servizi segreti bengalesi, che avrebbero utilizzato l’ISIS come un brand, con una falsa rivendicazione. Gli scopi sarebbero politici, e sostanzialmente ad uso interno, e probabilmente volti a ottenere leggi speciali limitative delle libertà individuali. Purtroppo, niente di nuovo sotto il sole.

Ce lo racconta una breve ma interessante intervista a dei musulmani bengalesi di Milano, curata da www.ilfattoquotidiano.it .

Per vedere la breve intervista, cliccate qui.