Il codice di vita adamico

  • QUESTE SONO PAROLE D’ IDDIO, Sura II – Ayàt 35-36-37:


وَقُلْنَا يَا آدَمُ اسْكُنْ أَنْتَ وَزَوْجُكَ الْجَنَّةَ وَكُلاَ مِنْهَا رَغَدًا حَيْثُ شِئْتُمَا وَلاَ تَقْرَبَا هَذِهِ الشَّجَرَةَ فَتَكُونَا مِنْ الظَّالِمِينَ.35
فَأَزَلَّهُمَا الشَّيْطَانُ عَنْهَا فَأَخْرَجَهُمَا مِمَّا كَانَا فِيهِ وَقُلْنَا اهْبِطُوا بَعْضُكُمْ لِبَعْضٍ عَدُوٌّ وَلَكُمْ فِي الأَرْضِ مُسْتَقَرٌّ وَمَتَاعٌ إِلَى حِينٍ.36
فَتَلَقَّى آدَمُ مِنْ رَبِّهِ كَلِمَاتٍ فَتَابَ عَلَيْهِ إِنَّهُ هُوَ التَّوَّابُ الرَّحِيمُ. 37

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    NOI [è Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, il Quale parla, adoperando il plurale di Maestà] dicemmo:
    “O Ādam (Adamo), abita con tua moglie nel Giardino e mangiatene i frutti a vostro piacimento, cogliendoli ovunque vogliate, però, non avvicinatevi a quest’albero, perchè, facendo ciò, sareste trasgressori!”(35)
    Sciayṭān, benché ambedue (Adamo ed Eva) fossero stati avvertiti, riuscì a farli cadere e a farli uscire dalla loro condizione [di beatitudine edenica]. Dicemmo allora [è Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, il Quale parla, adoperando il plurale di Maestà]: “Scendete! Ci sarà inimicizia tra voi e sulla terra avrete una dimora e un tempo limitato per godere la vita!”.(36)
    Poi Ādam (Adamo) ricevette delle parole [Codice di vita] dal suo Signore, il Quale aveva accolto il suo pentimento. In verità, Egli [Allàh] è al-Tawwāb (Colui il quale, facilmente, perdona), al-Raḥīm (il Clementissimo).(37)

Nota

  • IL PECCATO ORIGINALE di Adamo ed Eva fu amnistiato da Allàh, il Quale accolse il pentimento di Adamo ed Eva e li perdonò, sicché nessuna creatura umana nasce con la macchia del peccato originale, ogni creatura umana viene concepita SINE LABE ORIGINALI, dato che la responsabilità è personale. Allàh, rifulga lo Splendor della Sua Luce, prima di fare uscire dall’Eden Adamo ed Eva, il peccato originale dei quali era stato perdonato, diede ad Adamo il Codice di vita, alle regole del quale Adamo e i suoi discendenti avrebbero dovuto obbedire, facendo ISLAM.

034