Il primo codice di vita fu quello ricevuto da Adamo

  • QUESTE SONO PAROLE D’ IDDIO, Sura II – Ayah 37:

فَتَلَقَّى آدَمُ مِنْ رَبِّهِ كَلِمَاتٍ فَتَابَ عَلَيْهِ إِنَّهُ
هُوَ التَّوَّابُ الرَّحِيمُ

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Poi Ādam (Adamo) ricevette delle parole dal suo Signore, il Quale  aveva accolto il suo pentimento. In verità, Egli  è al-Tawwāb (Colui il quale, facilmente, perdona), al-Raīm (il Clementissimo).(37)
  • Nota:
    Adamo, dopo la trasgressione [l’aver mangiato il frutto dell’albero proibito con Eva dopo aver dato retta al Diavolo] si pentì e il Clementissimo Allàh, al-Tawwab [Colui che facilmente perdona], accolto il pentimento, gli dette l’assoluzione dal peccato originale, che venne cancellato! Prima di essere espulso con Eva dall’Eden, Adamo “RICEVETTE DELLE PAROLE DAL SUO SIGNORE”, cioè ricevette il codice di vita da praticare, per lui e la sua discendenza. Adamo è il primo Messaggero di Allàh, su lui la pace, oggetto della sua “predicazione” è l’obbedienza ad Allàh, cioè l’ISLAM.
    MAOMETTO [il Profeta Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria] NON È  IL FONDATORE DELL’ISLAM, MA L’ULTIMO MESSAGGERO DI ALLAH.

E Allàh ne sa di più