Sconfessione della divina figliolanza

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XIX – Ayah 35 (fr.1):


مَا كَانَ لِلَّهِ أَنْ يَتَّخِذَ مِنْ وَلَدٍ سُبْحَانَهُ إِذَا قَضَى أَمْرًا فَإِنَّمَا يَقُولُ لَهُ كُنْ فَيَكُونُ.35

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Non è cosa da Allàh prendere un figlio. Infatti, la Sua divinità è incondivisa! (35-prima parte).
  • Nota
    Il rapporto padre-figlio è lo strumento di conservazione della specie ideato da Allàh, L’Altissimo, per continuare la creazione dell’uomo in modo diverso da come creò Adamo e da come creò Eva, nel dominio della “creazione”. Ogni vivente è “creatura”, tranne Allàh, rifulga lo splendor della Luce, il Quale essendo Eterno e Infinito, <<< Non generò e non fu generato>>> cioè: NON FU PADRE E PADRE NON EBBE!

054