Quando confabulate

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LVIII – Ayah 9:

يَاأَيُّهَا الَّذِينَ آمَنُوا إِذَا تَنَاجَيْتُمْ فَلاَ تَتَنَاجَوْا بِالإِثْمِ وَالْعُدْوَانِ وَمَعْصِيَةِ الرَّسُولِ وَتَنَاجَوْا بِالْبِرِّ وَالتَّقْوَى وَاتَّقُوا اللَّهَ الَّذِي إِلَيْهِ تُحْشَرُونَ.9

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    O voi che credete, quando confabulate in segreto, non confabulate di azioni criminose né di violenza, né di ribellione contro l’Apostolo di Allàh, ma di pietà e timoratezza! Guardatevi da Allàh, davanti al Quale voi sarete convocati.(9)
  • Nota
    I credenti [alla paternità divina del Sublime Corano e alla missione apostolico-profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria] non confabulano se non per parlare di pietà e di Timore di Allàh, evitando confabulare di azioni criminose, di violenza, o di ribellione contro l’autorità islamica, consapevoli che dovranno, prima o poi, essere convocati davanti ad Allàh, il quale li invita, fino a che sono in tempo, a stare in guardia nei Suoi confronti!

060