Preterizione eloquente

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXV – Ayah 8 fragm.:

أَفَمَنْ زُيِّنَ لَهُ سُوءُ عَمَلِهِ فَرَآهُ حَسَنًا فَإِنَّ اللَّهَ يُضِلُّ مَنْ يَشَاءُ وَيَهْدِي مَنْ يَشَاءُ فَلاَ تَذْهَبْ نَفْسُكَ عَلَيْهِمْ حَسَرَاتٍ إِنَّ اللَّهَ عَلِيمٌ بِمَا يَصْنَعُونَ.8

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Forse che colui al quale viene mostrato bello il male della sua azione al punto che egli la consideri buona (sarà trattato come coloro che credono ed operano il bene)? [prima parte dell’àyah 8]
  • Nota
    Colui al quale gli artifici e raggiri di Satana abbelliscono il male talmente bene che il raggirato lo consideri il bene non sarà trattato come coloro che, invece, credono e operano il bene!

074