Non sono uguali

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LIX – Ayah 20:

لاَ يَسْتَوِي أَصْحَابُ النَّارِ وَأَصْحَابُ الْجَنَّةِ أَصْحَابُ الْجَنَّةِ هُمْ الْفَائِزُونَ.20

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Non sono eguali i compagni dell’Inferno e i compagni del Paradiso. Sono i compagni del Paradiso coloro che hanno successo.(20)
  • Nota
    Già da 120° giorno dal concepimento uno è “compagno dell’Inferno” – shaqìyyun – oppure “compagno del Paradiso” – sa’īdun – e ciò perché sono diverse le loro linee di condotta [‘àmal], cioè l’ininterrotta catena delle azioni in cui si realizza la loro vita terrena. In Paradiso vanno coloro, i quali hanno messo in pratica il Sublime Corano e la nobile Sunna, mentre tutti gli altri, quelli che si presenteranno nel Giorno del Giudizio con altro che l’Islàm, saranno respinti e nella vita futura saranno perdenti.

007