L’invito all’obbedienza

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LXXI – Ayah 7:

وَإِنِّي كُلَّمَا دَعَوْتُهُمْ لِتَغْفِرَ لَهُمْ جَعَلُوا أَصَابِعَهُمْ فِي آذَانِهِمْ وَاسْتَغْشَوْا ثِيَابَهُمْ وَأَصَرُّوا وَاسْتَكْبَرُوا اسْتِكْبَارًا.7

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    In verità, tutte le volte che ho predicato loro l’invito all’obbedienza, perchè tu li perdonassi, si son messi le loro dita nelle loro orecchie e si sono coperti la testa con le loro vesti, persistendo in un rifiuto superbo e tenace. (7)
  • Nota
    Coloro i quali sono strutturalmente incapaci di ricevere il Messaggio di Salvezza dell’Islàm, accompagnano il loro rifiuto anche con gesti, per sottolineare efficacemente il loro diniego all’invito all’obbedienza, rivolto loro dal Messaggero. Atteggiamento caratteristico, in ogni tempo, di tutti i destinati alla perdizione, se non lo mutano prima che il loro termine scada.

005