L’ansa saldissima [metafora dell’Islàm]

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXI – Ayah 22:


وَمَنْ يُسْلِمْ وَجْهَهُ إِلَى اللَّهِ وَهُوَ مُحْسِنٌ فَقَدِ اسْتَمْسَكَ بِالْعُرْوَةِ الْوُثْقَى وَإِلَى اللَّهِ عَاقِبَةُ الأُمُورِ.22

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Chi rivolge il suo viso verso Allàh ed è un operatore di bene, ha afferrato l’ansa saldissima. Ad Allàh appartiene l’esito delle cose! (22).
  • Nota
    L’“ansa saldissima” è l’ISLAM, cioè l’accettazione delle verità rivelate da Allàh nel Sublime Corano e la traduzione in pratica di vita dei Comandamenti del Sublime Corano e della Nobile Sunna, nella piena consapevolezza, che “l’esito della cose appartiene ad Allàh”, cioè “che nulla avviene indipendentemente dalla Sua volontà”.

076