L’albero dell’eternità

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XX – Ayah 120:

فَوَسْوَسَ إِلَيْهِ الشَّيْطَانُ قَالَ يَاآدَمُ هَلْ أَدُلُّكَ عَلَى شَجَرَةِ الْخُلْدِ وَمُلْكٍ لاَ يَبْلَى.120

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Ma Sciayṭān gli sussurrò e disse: “O Ādam (Adamo) , vuoi che ti mostri l’albero dell’eternità e di un regno che non si logora?”(120)
  • Nota
    Le due tentazioni di Satana, per mezzo delle quali egli fuorvia la creatura umana, facendo leva sulla sua debolezza: il desiderio dell’eternità e il desiderio dell’onnipotenza; eternità e onnipotenza che sono caratteristiche della divinità. Il sacrilegio imperdonabile: farsi “dio”.

062