Il fuoco di giahànnam

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LII – Ayàt 11-14:

فَوَيْلٌ يَوْمَئِذٍ لِلْمُكَذِّبِينَ .11
الَّذِينَ هُمْ فِي خَوْضٍ يَلْعَبُونَ.12
يَوْمَ يُدَعُّونَ إِلَى نَارِ جَهَنَّمَ دَعًّا.13
هَذِهِ النَّارُ الَّتِي كُنتُمْ بِهَا تُكَذِّبُونَ.14

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Quel giorno saranno guai per coloro che smentiscono (11) e si divertono nel vaniloquio! (12). Quello è il giorno in cui saranno sospinti a forza verso il fuoco di giahànnam (13) e questo è il fuoco di cui voi smentivate l’esistenza! (14).
  • Nota
    Nel giorno della resurrezione coloro i quali hanno smentito la verità della paternità divina del sublime Corano e della dignità apostolico-profetica di Muhàmmad, divertendosi nel vaniloquio, saranno invitati a mettere un dito nel fuoco dell’Inferno e quando lo ritrarranno ustionato sarà detto loro: “Questo è il fuoco di  cui smentivate l’esistenza! [che ne dite? È fuoco vero: sì o no?]“.

046