Forme della contestazione e triste destino dei contestatori

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXIV – Ayàt 7-8:


وَقَالَ الَّذِينَ كَفَرُوا هَلْ نَدُلُّكُمْ عَلَى رَجُلٍ يُنَبِّئُكُمْ إِذَا مُزِّقْتُمْ كُلَّ مُمَزَّقٍ إِنَّكُمْ لَفِي خَلْقٍ جَدِيدٍ.7
أَافْتَرَى عَلَى اللَّهِ كَذِبًا أَمْ بِهِ جِنَّةٌ بَلْ الَّذِينَ لاَ يُؤْمِنُونَ بالآخِرَةِ فِي الْعَذَابِ وَالضَّلاَلِ الْبَعِيدِ.8

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Coloro che rifiutano di credere, dicono: “Volete voi che noi vi indichiamo un uomo, il quale vi informa che, dopo che le vostre membra saranno decomposte, in verità, voi, certamente, (tornerete a vivere) in una creazione nuova? (7). Egli ha inventato, riguardo ad Allàh, una menzogna, oppure è un posseduto da un ginn!”. No! Coloro che non credono nella vita futura sono già fin da ora nel castigo e nell’errore più profondo!(8).
  • Nota
    Atei, agnostici, scettici, seguaci del materialismo filosofico e di quello pratico deridono i credenti nella vita futura e accusano di manipolazione delle coscienze coloro che ne predicano la verità, ma il Testimone della verità, ne segnala l’errore e le sue tragiche e irreversibili conseguenze infernali nella vita futura.

074