Essi dicono …

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXI – Ayah 5:

بَلْ قَالُوا أَضْغَاثُ أَحْلاَمٍ بَلْ افْتَرَاهُ بَلْ هُوَ شَاعِرٌ فَلْيَأْتِنَا بِآيَةٍ كَمَا أُرْسِلَ الأَوَّلُونَ.5

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Però essi dicono: “Son sogni confusi!”, oppure (dicono): “Lo ha inventato lui!”, oppure (dicono): “Egli è un poeta!”, oppure (dicono): “Ci porti un segno, come quelli che furono inviati agli antichi!”(5)
  • Nota
    Coloro i quali sono indifferenti al Messaggio si danno da fare per screditare il Messaggero e convincere loro stessi e gli altri della fallacia delle comminatorie contenute nel Messaggio con varie argomentazioni l’accusa di menzogna, l’accusa di fantasie teologiche la richiesta del miracolo.

074