Episodio chiave della Grande Egira

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura IX – Ayah 40:

إِلاَّ تَنصُرُوهُ فَقَدْ نَصَرَهُ اللَّهُ إِذْ أَخْرَجَهُ الَّذِينَ كَفَرُوا ثَانِيَ اثْنَيْنِ إِذْ هُمَا فِي الْغَارِ إِذْ يَقُولُ لِصَاحِبِهِ لاَ تَحْزَنْ إِنَّ اللَّهَ مَعَنَا فَأَنزَلَ اللَّهُ سَكِينَتَهُ عَلَيْهِ وَأَيَّدَهُ بِجُنُودٍ لَمْ تَرَوْهَا وَجَعَلَ كَلِمَةَ الَّذِينَ كَفَرُوا السُّفْلَى وَكَلِمَةُ اللَّهِ هِيَ الْعُلْيَا وَاللَّهُ عَزِيزٌ حَكِيمٌ.40

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Se voi non lo sostenete, già lo sostenne Allàh – allorché coloro che rifiutano di credere lo espulsero lui, secondo di due, quando – avendo egli detto al suo compagno: “Non essere preoccupato! In verità, Allàh è con noi!” mentre erano nella caverna – Allàh fece scendere la Sua sakīnah su di lui e lo rafforzò con un esercito che voi non vedete, rendendo perdente la parola di quelli che rifiutano di credere e vincente la Parola di Allàh! Ed Allàh è Possente e Sapiente (40).
  • NOTA
    In data 25 ottobre – OGGI – ha avuto inizio l’anno lunare 1436° dell’Egira. L’anno del trasferimento della sede della missione apostolico-profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, dalla città della Mecca – idolatrica e politeista – all’oasi di Yàthrib, che con lo stabilirsi in essa dell’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, prende il nome di Madīnatu-n-Nabìyyi [Medina] la città-stato del Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria. Il trasferimento ebbe inizio nell’ultima decade del secondo mese di quell’anno lunare (il mese di Sàfar) ed ebbe termine il 12 del mese successivo (Rabì’ primo) in coincidenza con la data di nascita e con la data del passaggio a miglior vita del Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria. L’inizio dell’era islamica fu stabilito nell’anno dell’Egira 22 anni dopo da Omar bin al-Khattāb, il secondo dei quattro califfi ben guidati.

062