Egli è Attento osservatore

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XLI – Ayah 40:

إِنَّ الَّذِينَ يُلْحِدُونَ فِي آيَاتِنَا لاَ يَخْفَوْنَ عَلَيْنَا أَفَمَنْ يُلْقَى فِي النَّارِ خَيْرٌ أَمْ مَنْ يَأْتِي آمِنًا يَوْمَ الْقِيَامَةِ اعْمَلُوا مَا شِئْتُمْ إِنَّهُ بِمَا تَعْمَلُونَ بَصِيرٌ.40

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    In verità, coloro i quali, sapendo di mentire, affermano che i nostri segni sono falsità, non sono ignoti a Noi. Ora, è meglio colui che sarà gettato nel fuoco, oppure colui che verrà sicuro nel giorno della resurrezione? Fate pure ciò che volete! In verità, Egli di ciò che voi fate è Attento osservatore.(40)
  • Nota
    I manipolatori, che con le Rivelazioni precedenti al Sublime Corano hanno prodotto religioni per deviare l’uomo dal sentiero diritto, contestano la Paternità Divina di esso, sapendo di mentire, perché essi sanno benissimo che il Sublime Corano è la Parola di Allàh, che Egli, rifulga lo Splendor della Sua Luce, transustanzia nelle lettere e nelle parole della lingua araba, ma non possono ammetterlo, per non veder crollare le falsità che essi, sì, hanno fabbricato. Il loro destino è il fuoco dell’Inferno, che non è quello di coloro, i quali, avendo creduto fermamente, nella Paternità Divina di esso, il Sublime Corano, saranno sicuri della salvezza nel giorno della resurrezione.

044