IL PRIMO STATO MULTICULTURALE DELLA STORIA EUROPEA

Video - Le tracce musulmane nella lingua, nei monumenti, nella cultura della nostra Sicilia

Il Palazzo “La Zisa” a Palermo

Il Palazzo “La Zisa” a Palermo

.

In questo ottimo video, trovate una sintetica ma efficace illustrazione delle caratteristiche delle tracce della civiltà e cultura islamica che sopravvivono fortemente in Sicilia.

I retaggi musulmani si trovano ovunque, nella cultura siciliana: nella lingua, nei cognomi dei siciliani, nei nomi delle città, nei monumenti e nelle opere d’arte, nelle opere civili e di irrigazione.

La civiltà islamica portò la Sicilia ad essere chiamata “il Giardino d’Europa”, per il suo sviluppo economico-sociale, dovuto ad un sistema fiscale e di distribuzione della terra molto equo, e per il fiorire di tutte le arti.

Palermo, interno del palazzo “La Zisa”, con le tipiche decorazioni muqarnas tipiche dell’arte islamica.

Palermo, interno del palazzo “La Zisa”, con le tipiche decorazioni muqarnas tipiche dell’arte islamica.

.

E come afferma il Prof. Antonino Buttitta, “… la cultura islamica è una cultura tollerante, e… la Sicilia è stato il primo STATO MULTICULTURALE della storia d’Europa”.

Questo è il link per guardare il video.