Un tormento di compensazione

‘Ā‹ishah (che Allàh sia compiaciuto di lei) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Quando i peccati di uno raggiungono un livello tale che non è possibile la loro compensazione con le sue buone azioni, Allàh lo mette a una prova con un tormento per compensare i suoi peccati!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Ahmad.

075