Non diffamare e proteggere da diffamazione

Mu’āz bin Anas (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Allàh manderà un angelo che dal fuoco dell’inferno, nel Giorno della Resurrezione, proteggerà la carne di un credente [cioè proteggerà un credente da una diffamazione], che avrà protetto un credente da un ipocrita; mentre colui che diffama un musulmano, intendendo disonorarlo, sarà confinato da Allàh sopra il ponte dell’Inferno, fino a quando egli non sarà uscito da quello che ha detto!” [O come disse].

Lo ha riferito Abū Dawūd.

051