La testimonianza è salvezza

Othmān (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Chi accetta da me una parola che fu rifiutata da mio zio [Abū Ṭālib] sarà salvo!”. [o come disse]

Lo ha riferito Ahmad.

NOTA
Il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse allo zio Abu Ṭālib, che era sul letto di morte: “O Zio, di’: “Rendo testimonianza che non c’è divinità, tranne Allàh e che Muhàmmad è Apostolo di Allàh”. Lo zio non rese testimonianza per rispetto umano, essendo presenti dei notabili della Mecca. Morì e il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, soffrì. Allàh fece scendere la rivelazione:
“Non sei tu che guidi chi ami! È Allàh che guida chi Egli vuole!”.

037