La ricompensa degli scribi

Ibn ‘Abbāṣ (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse che un giorno gli venne chiesto circa la ricompensa per la scrittura del Libro e che rispose:

“Lā bà‹s! [Non è peccato che gli scribi ricevano ricompensa] dato che sono scrittori [musawwirūna: letteralmente = pittori] e mangiano con ciò che guadagnano operando con le loro mani!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Razīn .

041