Il castigo

An-Nu’mān bin Bashīr, Allàh si compiaccia di lui, narrò che l’Apostolo di Allàh, Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ebbe a dire:

“Nel Giorno della Resurrezione il castigo più leggero sarà quello di colui, al quale verranno applicati sulle piante dei piedi due carboni ardenti, che gli faranno bollire il cervello, come il liquido in una pentola sul fuoco!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato in Ṣaḥīḥ al-Bukhārī.

006