I dotati di intelletto

‘Ā‹ishah, che Allah si compiaccia di lei – raccontò: l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, dopo avere recitato l’àyah: “È Lui che ha fatto scendere il Libro su di te. Esso contiene ayāt esplicite e ayāt poco chiare …” fino a: “… i soli a ricordarsene sempre sono i dotati di intelletto”, disse:

“Se vedi coloro che seguono le ayāt poco chiare sono coloro che Allah ha nominato in questa àyah quindi attenzione a loro”[O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha registrato Muslim.

Nota
L’àyah è la numero 7 della sura Āl Imrān: :
“E’ Lui che ha fatto scendere il Libro su te. Esso contiene àyāt esplicite , che sono la Madre del Libro, e altre che si prestano a diverse interpretazioni. Coloro che hanno una malattia nel cuore, che cercano discordia e interpretazione, seguono quello che è allegorico, mentre solo Allah ne conosce il significato. Coloro che sono radicati nella scienza dicono: “Noi crediamo: tutto viene dal nostro Signore” . Ma i soli a ricordarsene sempre sono i dotati di intelletto”.

077