Diffamazione

Khālid bin Ma’dān (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò per averlo udito da Mu’ādh, che un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“Chi diffama un fratello per un peccato da questi commesso, lo commetterà anche lui prima di morire; cioè un peccato di cui quello si è pentito!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito at-Tirmidhī.

006