Archivi categoria: Sublime Corano

Arroganza e delirio di Faraone

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XL – Ayah 36-37:

وَقَالَ فِرْعَوْنُ يَا هَامَانُ ابْنِ لِي صَرْحًا لَعَلِّي أَبْلُغُ الأَسْبَابَ.36
أَسْبَابَ السَّمَاوَاتِ فَأَطَّلِعَ إِلَى إِلَهِ مُوسَى وَإِنِّي لَأَظُنُّهُ كَاذِبًا وَكَذَلِكَ زُيِّنَ لِفِرْعَوْنَ سُوءُ عَمَلِهِ وَصُدَّ عَنِ السَّبِيلِ وَمَا كَيْدُ فِرْعَوْنَ إِلاَّ فِي تَبَابٍ.37

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Disse Faraone: “O Hamān, erigimi una costruzione altissima! Raggiungerò le cause, (36) le cause per arrivare ai cieli, di modo che io possa raggiungere l’ilāh di Mūsā [prima parte dell’àyah 37]
  • Nota
    Il sigillo di Allàh, l’Altissimo, sul cuore di faraone, si manifesta nell’arroganza faraonica e nel delirio di onnipotenza di Faraone che chiede gli venga edificata una costruzione, che gli permetta di raggiungere Allàh, l’Altissimo [l’ilāh di Mūsā = il Dio di Mosé].

074

Le discussioni sui Segni

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XL – Ayah 35:

الَّذِينَ يُجَادِلُونَ فِي آيَاتِ اللَّهِ بِغَيْرِ سُلْطَانٍ أَتَاهُمْ كَبُرَ مَقْتًا عِنْدَ اللَّهِ وَعِنْدَ الَّذِينَ آمَنُوا كَذَلِكَ يَطْبَعُ اللَّهُ عَلَى كُلِّ قَلْبِ مُتَكَبِّرٍ جَبَّارٍ.35

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Coloro che fanno discussioni sui Segni di Allàh senza averne avuto l’autorità, sono in odio ad Allàh ed ai credenti. È così che Allàh pone il sigillo su tutti i cuori di arrogante e prepotente!(35)
  • Nota
    Il discutere sul Corano senza averne l’autorità è un assai brutto segno di destino infelice!

040

Allàh sostenta

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 62:

اللَّهُ يَبْسُطُ الرِّزْقَ لِمَنْ يَشَاءُ مِنْ عِبَادِهِ وَيَقْدِرُ لَهُ إِنَّ اللَّهَ بِكُلِّ شَيْءٍ عَلِيمٌ.62

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Allàh sostenta in larga misura chi vuole tra i suoi servi e chi vuole in misura limitata! In verità, Egli ha conoscenza di tutte le cose!(62)
  • Nota
    Il sostentamento, in misura larga o in misura limitata dipende dal decreto divino e per quelli che l’hanno in misura larga è una prova della loro disponibilità a elargire parte di ciò che hanno ricevuto in sorte da Allàh, l’Altissimo e per quelli che l’anno ricevuto in forma limitata una prova della pazienza.

070

Adorate Me

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 56:

يَاعِبَادِي الَّذِينَ آمَنُوا إِنَّ أَرْضِي وَاسِعَةٌ فَإِيَّايَ فَاعْبُدُونِي.56

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    O servi miei, che credete! In verità, la mia terra è vasta! Perciò, adorate Me!(56)
  • Nota
    I credenti hanno il dovere di adorare Allàh, l’Altissimo, per cui se le forze del male creano impedimenti all’adorazione è loro dovere emigrare, perché Allàh, rifulga lo splendor della sua Luce, dice: “In verità, la mia Terra è vasta!”

007

Quelli sono i perdenti

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 52:

قُلْ كَفَى بِاللَّهِ بَيْنِي وَبَيْنَكُمْ شَهِيدًا يَعْلَمُ مَا فِي السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ وَالَّذِينَ آمَنُوا بِالْبَاطِلِ وَكَفَرُوا بِاللَّهِ أُوْلَئِكَ هُمْ الْخَاسِرُونَ.52

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Di’: “Basta come testimone fra me e voi Allàh, Egli, infatti, conosce ciò che v’è nei cieli e sulla terra! E coloro che credono a ciò che vero non è, rifiutando di credere ad Allàh, quelli sono i perdenti!”. (52)
  • Nota
    Il compito del Messaggero dell’Islàm è quello di comunicare il Messaggio di Allàh, il Quale è l’Onnisciente ed è Testimone di ogni azione. Il Rifiuto di credere ad Allàh, l’Altissimo, è determinato dal fatto, che chi rifiuta è fermamente credente in cose che non corrispondono alla verità e ciò è causa di perdizione nella vita futura.

052

Gli Ād e i Thamūd

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 38:

وَعَادًا وَثَمُودَ وَقَدْ تَبَيَّنَ لَكُمْ مِنْ مَسَاكِنِهِمْ وَزَيَّنَ لَهُمُ الشَّيْطَانُ أَعْمَالَهُمْ فَصَدَّهُمْ عَنِ السَّبِيلِ وَكَانُوا مُسْتَبْصِرِينَ.38

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    E (distruggemmo) gli ’Ad e i Thamūd, come vedete chiaramente dai ruderi delle loro sedi! Sciayṭān, facendo apparire loro bella la loro condotta, li aveva allontanati dalla buona via, benché fossero dotati di raziocinio. (38)
  • Nota
    Allàh, l’Altissimo, menziona due popoli dell’Arabia antica, gli Āditi e i Thamuditi che furono distrutti per aver rifiutato di credere al messaggio di liberazione dal fuoco portato loro dai Messaggeri di Allàh, su loro la pace. Causa del loro fuorviamento, benché fossero dotati di raziocinio, furono gli inganni del Diavolo, il quale facendo apparire belle le brutte azioni, allontana dalla buona via, a cui i Messaggeri di Allàh, l’Altissimo, invitano a tornare.

062

Un’azione immonda

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayàt 28-29:

وَلُوطًا إِذْ قَالَ لِقَوْمِهِ إِنَّكُمْ لَتَأْتُونَ الْفَاحِشَةَ مَا سَبَقَكُمْ بِهَا مِنْ أَحَدٍ مِنَ الْعَالَمِينَ.28
أَئِنَّكُمْ لَتَأْتُونَ الرِّجَالَ وَتَقْطَعُونَ السَّبِيلَ وَتَأْتُونَ فِي نَادِيكُمْ الْمُنكَرَ فَمَا كَانَ جَوَابَ قَوْمِهِ إِلاَّ أَنْ قَالُوا ائْتِنَا بِعَذَابِ اللَّهِ إِنْ كُنتَ مِنَ الصَّادِقِينَ.29

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Pure Lūth (Lot). Egli disse al suo popolo: “Voi commettete un’azione immonda, nella quale nessuno vi ha preceduto tra le creature. (28) Perché ve la fate con gli uomini, esercitate il brigantaggio sulle strade, e commettete cose ripugnanti nelle vostre riunioni?” La risposta del suo popolo fu: “Portaci il castigo di Allàh, se sei uno di quelli che dicono la verità!”. (29)
  • Nota
    Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, per bocca di Lot definisce la sodomia [esercizio dell’omosessualità praticata dagli abitanti di Sodoma e Gomorra (le città capovolte)] azione immonda e cosa ripugnante.

064

I credenti e gli ipocriti

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 11:

وَلَيَعْلَمَنَّ اللَّهُ الَّذِينَ آمَنُوا وَلَيَعْلَمَنَّ الْمُنَافِقِينَ.11

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Allàh conosce a fondo coloro che credono e conosce a fondo gli ipocriti (al-munafiqūn)!(11)
  • Nota
    Gli ipocriti sono coloro i quali hanno una malattia nel cuore. Essi fingono di essere credenti, mettendo in pratica le regole, ma nel loro intimo non credono [nella paternità divina del Corano e nella missione di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria]. Il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria ne ha dato tre caratteristiche: 1) Quando parlano, mentono; 2) quando promettono, non mantengono; 3) quando gli affidi qualcosa, non la restituiscono [o come disse, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

066

La prova

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 2:

أَحَسِبَ النَّاسُ أَنْ يُتْرَكُوا أَنْ يَقُولُوا آمَنَّا وَهُمْ لاَ يُفْتَنُونَ.2

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Pensano gli uomini che li si lasci dire: “Noi siamo credenti!” e che per questo non saranno messi alla prova ? (2)
  • Nota
    La dichiarazione di essere credenti [nella paternità divina del Corano e nella missione di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria] non mette al riparo dalla verifica della corrispondenza alla realtà della dichiarazione, che Allàh, l’Altissimo, attua mediante prove.

068

Egli tutto ode e tutto sa

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXVI – Ayàt 217-220:

وَتَوَكَّلْ عَلَى الْعَزِيزِ الرَّحِيمِ.217
الَّذِي يَرَاكَ حِينَ تَقُومُ.218
وَتَقَلُّبَكَ فِي السَّاجِدِينَ.219
إِنَّهُ هُوَ السَّمِيعُ الْعَلِيمُ.220

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Fa’ affidamento sul Possente, ar-Rahīm (il Clementissimo), (217) il Quale vede te, quando stai in piedi, (218) e il tuo andare e venire in mezzo ai prosternati.(219) In verità, Egli è l’Audiente, lo Sciente. (220)
  • Nota
    Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, è l’Onnipresente, per cui vede l’uomo in ogni suo stato e vede ogni sua azione. Egli tutto ode e tutto sa.

066