Archivi categoria: Nobile Sunna

Diffondete il mio insegnamento

Abdullàh bin Amr – che Allàh si compiaccia di lui – raccontò: L’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“Diffondete il mio insegnamento, anche riportando soltanto una frase e si sappia che chi mi attribuisce qualcosa che non ho detto, si prepara un sedile di fuoco nell’inferno!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da al-Bukhārī.

053

I tre per cui il conto non è chiuso

Abū Huràyrah – che Allàh si compiaccia di lui – riferì di aver udito dire all’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Quando un uomo muore il suo conto è chiuso, tranne per tre persone: per chi ha fatto una donazione che continua a produrre vantaggi, chi ha insegnato un insegnamento che continua a produrre vantaggi e chi ha educato un figlio alla virtù e questo figlio prega per lui!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Muslim.

067

 

L’invidia

Ibn Mas’ūd – che Allàh si compiaccia di lui – riferì di aver udito dire all’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“L’invidia non ha spazio nell’Islàm, tranne che per due persone: il primo è colui al quale Allàh ha dato ricchezza e la spende per la Causa della Verità e il secondo è colui al quale Allàh ha dato il sapere, si comporta conformante a esso e lo insegna!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Bukhārī e Muslim.

075

Gli uomini sono miniere

Abū Huràyrah – che Allàh si compiaccia di lui – riferì di aver udito dire all’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Gli uomini sono miniere, come le miniere di oro e di argento. I capi di voi nel tempo dell’ignoranza, se capiscono la religione, sono i capi di voi nell’Islàm!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Muslim.

053

Fatemi conoscere

Abdullàh bin Amr – che Allàh si compiaccia di lui – riferì di aver udito dire all’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Fatemi conoscere anche con il riferire una sola àyah… ma sappiate che chi, intenzionalmente, mi mette in bocca cosa che non ho detto si è preparato un sedile di fuoco!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Bukhārī.

053

Guardatevi dall’essere ingiusti!

Abū Hurrah ar-Raqqāshī – che Allàh si compiaccia di lui – raccontò di aver udito da suo zio che l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“Guardatevi dall’essere ingiusti! La proprietà di un uomo non vi è lecita se non con il suo consenso!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da al-Bàyhaqī.

043