Archivi categoria: Economia

L’Islàm motore dell’economia

1 – I musulmani in Italia

La mappa dell'Italia disegnata dal musulmano El Edrisi (Idris).

La mappa dell’Italia disegnata dal musulmano El Edrisi (Idris).

DOVE C’E’ ISLAM C’E’ BENESSERE

Come in tutte le materie culturali, uno iato enorme separa le conoscenze degli studiosi su ogni periodo storico, rispetto alle pseudoculture che vengono propinate alle masse.

L’economia islàmica ne è un esempio lampante, sia dal punto di vista dei suoi aspetti dottrinali, sia nei suoi esempi storici concreti.

L’Islàm, applicato correttamente, è salvezza sia per gli individui che per i popoli, e lo è anche dal punto di vista economico: l’Islàm è benessere economico generalizzato, con la forbice tra i più ricchi e i più poveri che mostra tendenza a restringersi, e non ad allargarsi in maniera mostruosa come possiamo osservare nel nostro occidente “evoluto”. L’Islàm soprattutto, è stato, concretamente e storicamente, sviluppo economico poderoso e visibile, ovunque sia arrivato.

E questa cosa è del tutto sconosciuta, o quasi, a livello di massa.

Colmeremo questa lacuna, IDDIO volendo, con una serie di articoli.

Continua a leggere

In lode del commercio

Adam Smith e la teoria dei sentimenti. Il commercio nell’Islàm e nella cultura occidentale.

La prima edizione de La ricchezza delle nazioni, l’opera principale di Smith (1776)

Secondo l’insegnamento islamico, non c’è nulla di male nel perseguire lecitamente il benessere economico per sé e per la propria famiglia. Come disse il grande luminare musulmano Ibn al-Qàyyim,

“la base della normativa islamica è la saggezza e il suo fine è quello di creare le condizioni ottimali per la felicità dell’uomo sia in questa vita sia nella vita futura”.

Continua a leggere