Archivi categoria: Dalla stampa

Libano: un cristiano presidente

E un paese dove un abitante su tre è profugo

Michel Aoun, cristiano, eletto Presidente della Repubblica del Libano.

Michel Aoun, cristiano, eletto Presidente della Repubblica del Libano.

.

UNA CONVIVENZA STORICA – Il Libano è un paese a maggioranza musulmana, con una forte minoranza cristiana, ed è un esempio lampante della tolleranza islamica e della storica capacità dell’Islàm di far convivere una accanto all’altra diverse religioni.

Le confessioni religiose riconosciute ufficialmente sono diciotto, di cui DODICI sono cristiane, di riti diversi.

Il paese ha vissuto in passato momenti storici difficili, con guerre civili, fomentate soprattutto dal vicino Israele. Ma non c’è mai stata da nessuna delle parti in conflitto il desiderio di annientare l’altro, trattandosi ogni volta di risistemare gli equilibri politici per adeguarli ad intervenuti mutamenti demografici.

Ed ora, il paese a maggioranza musulmana ha eletto un presidente cristiano.

Una chiesa accanto a una moschea a Beirut.

Una chiesa accanto a una moschea a Beirut.

.

LA MISERICORDIA COME DOVERE – Il Libano, che ha quattro milioni e mezzo di abitanti, ospita più di un milione e mezzo di profughi, di cui più di un milione di siriani, sfollati dalla recente guerra. Come se in Italia ospitassimo venti milioni di profughi! E il tutto, senza manifestazioni di protesta, senza tensioni sociali, e con una grande rete di solidarietà che coinvolge tutto il paese.

Una bella lezione di umanità, per chi non dorme la notte delirando di vivere in un paese, con sessanta milioni di abitanti, che non fanno più figli, che sarebbe “invaso” da qualche migliaio di poveracci, che per di più ci vorrebbero “invadere e sottomettere”!

Il tutto è chiaramente illustrato in un articolo a firma di Carlo Petrini, pubblicato da “La Repubblica” il 14 novembre scorso.

Per leggere l’articolo, cliccate qui.

Fu l’Islàm a curare la nostra cultura

Franco Cardini e un convegno su Ar-Razi

L’illustre storico Franco Cardini, in una delle sue conferenze.

L’illustre storico Franco Cardini, in una delle sue conferenze.

.

L’Europa delle università e delle cattedrali, la nostra grande Europa di Abelardo, di Tommaso d’Aquino, e di Dante, è figlia di quest’immensa, meravigliosa rivoluzione culturale… epopea mozzafiato…”.

Queste parole sono del cattolico Franco Cardini, uno degli storici del Medioevo più illustri al mondo, e sono tratte da un bell’articolo da lui scritto, e pubblicato dal quotidiano nazionale “Nazione-Carlino-Giorno” il 27 ottobre scorso in occasione della “Giornata Ecumenica del dialogo cristiano-islamico”, che propone ogni anno interessanti iniziative in campo culturale.

Nell’articolo in questione, intitolato “Quando la medicina parlava arabo – Fu l’Islàm a curare la nostra cultura”, Cardini tratteggia la diffusione delle scienze greca, indiana e cinese, che si ebbe a partire dalle traduzioni che si fecero, in lingua araba, di gran parte delle opere di carattere scientifico-tecnologico di quelle civiltà.

 

Il Prof. Franco Cardini e uno dei suoi ultimi libri, “L’ipocrisia dell’Occidente”, pubblicato da Laterza.

Il Prof. Franco Cardini e uno dei suoi ultimi libri, “L’ipocrisia dell’Occidente”, pubblicato da Laterza.

.

In particolare, si sofferma sullo scienziato musulmano persiano Ar-Razi, che era il Maestro di Avicenna (Ibn-Sina), di un libro del quale si è presentata la traduzione, il giorno succitato, presso la Biblioteca Medicea Laurenziana, a Roma.

Miniatura europea di al-Razi nel libro di Gerardo da Cremona “Recueil des traitès de mèdecine”, 1250-1260.

Miniatura europea di al-Razi nel libro di Gerardo da Cremona “Recueil des traitès de mèdecine”, 1250-1260.

.

Potete leggere l’articolo qui:   Franco-Cardini, Medicina-araba

Non hanno mai litigato

Da Obama aiuti militari record a Israele

Netanyahu e Obama.

Netanyahu e Obama.

.

Presentiamo qui un articolo pubblicato dal quotidiano “Il Manifesto”. Gli aiuti militari record decisi dall’amministrazione Obama a favore di Israele dimostrano che i presunti “disaccordi” tra USA ed entità sionista erano fittizi. E l’arrivo delle elezioni presidenziali, con la necessità di ottenere l’appoggio alla candidatura Clinton, ha chiarito il quadro.

Per leggere cliccate qui:   israele-obama-aumenta-aiuti

Il Papa censurato

Lui è contro la guerra, i mass-media sono contro di lui. Un articolo di Furio Colombo

Lo scrittore e giornalista Furio Colombo. Scrive per “Il Fatto Quotidiano”.

Lo scrittore e giornalista Furio Colombo. Scrive per “Il Fatto Quotidiano”.

Inauguriamo questa nuova sezione del nostro sito pubblicando un bellissimo articolo di Furio Colombo.

Una pennellata, mirabile per acutezza, profondità e sintesi, che rivela un aspetto particolare della predicazione di Papa Francesco: lui parla di pace, incita alla pace, ricorda a tutto il mondo che la guerra è, oggi come e più di ieri, questione di denaro e potere, e non di religioni, e i mass-media lo ignorano, quando non lo combattono strenuamente. Mass-media di guerra, dunque, al servizio, ognuno con un suo copione da seguire, dei signori della finanza e della guerra.

Per leggere cliccate qui.