L’ISIS è nemico dell’Islàm e dei Musulmani

Un articolo sul Messaggero dell'Islàm

Il numero di dicembre 2015 de Il Messaggero dell'Islàm, periodico on-line del Centro Islàmico di Milano e Lombardia, e della Moschea di Segrate.

Il numero di dicembre 2015 de Il Messaggero dell’Islàm, periodico on-line del Centro Islàmico di Milano e Lombardia, e della Moschea di Segrate.

 

Sottoponiamo all’attenzione dei lettori un articolo uscito sull’ultimo numero de Il Messaggero dell’Islàm. E’ dedicato al famigerato ISIS.

Vi si trova non solo una condanna degli atti compiuti dall’ISIS, che è sempre stata conclamata senza ambiguità da tutto il mondo islàmico, accademico e non, ma anche e soprattutto una accurata esposizione delle modalità, secondo gli insegnamenti del Sublime Corano e della Sunna (insegnamenti e comportamento) del Profeta Muhàmmad (che IDDIO lo benedica e l’abbia in gloria), con la quale necessariamente deve essere proclamato il Khalìfah (parola araba che significa vicario, intendendo vicario di DIO sulla terra, in italiano storpiato in califfo) e il califfato (in arabo khilàfah).

Coloro che lo leggeranno, sia i musulmani che i diversamente credenti, potranno comprendere con chiarezza assoluta che l’ISIS e il suo cosiddetto califfo, tale ‘Abu Bakr al-Baghdàdi, non solo non hanno nulla a che fare con l’Islàm, ma ne sono in questo momento il principale nemico.

E come tale vanno trattati, sotto tutti i punti di vista.

Per leggere cliccate qui.