LA PRIMA RIVOLUZIONE DA FARE: AMORE PRIMA DI TUTTO, PER TUTTI

Meravigliose parole di fratellanza, pace e solidarietà da parte di una cristiana sposata a un musulmano

Il padre di Xavi Martinez, un bambino di quattro anni morto nell’orribile recente attentato terroristico di Barcellona, abbraccia Driss Sally, imam della cittadina catalana di Rubi. Con queste parole: “Non c’è spazio per la paura o per il rancore. Condivido il mio dolore anche con i genitori dei terroristi. Siamo tutti esseri umani”. Abbracciamo anche noi, con tutto l’amore che possiamo, questo papà straordinario.

Il padre di Xavi Martinez, un bambino di quattro anni morto nell’orribile recente attentato terroristico di Barcellona, abbraccia Driss Sally, imam della cittadina catalana di Rubi. Con queste parole: “Non c’è spazio per la paura o per il rancore. Condivido il mio dolore anche con i genitori dei terroristi. Siamo tutti esseri umani”. Abbracciamo anche noi, con tutto l’amore che possiamo, questo papà straordinario.

Dopo l’attentato terroristico di Barcellona, fra i commenti sulla mia pagina Facebook, è arrivato quello di Paola Alpino.

Ve lo propongo integrale, non ho corretto nemmeno gli errori di battitura.

Barcellona. Dopo l’attentato, una folla immensa ha manifestato contro l’odio, per la solidarietà, la tolleranza e la convivenza di tutti con tutti. CINQUECENTOMILA PERSONE! Con il sostanziale oscuramento sui grandi media…

Barcellona. Dopo l’attentato, una folla immensa ha manifestato contro l’odio, per la solidarietà, la tolleranza e la convivenza di tutti con tutti. CINQUECENTOMILA PERSONE! Con il sostanziale oscuramento sui grandi media…

Una vera e propria, anche se fatta in tutta umiltà, lezione di amore, solidarietà, tolleranza, dialogo, Pace.

CHE VIENE DAL POPOLO.

E’ il primo punto, irrinunciabile, per chiunque voglia cambiare questa società per costruirne una migliore.

Queste parole erano anche una specie di benevolo rimprovero verso il sottoscritto, che non aveva risposto con adeguata gentilezza ad una considerazione un po’ provocatoria di un commentatore.

Ma, da persone buone come Paola Alpino, che non ho ancora avuto il piacere e l’onore di conoscere di persona, accetto volentieri anche i rimproveri.

Come ha detto Massimo Zucchi molti persone hanno un’immagine della religione musulmana data dall’inforzione televisione o da giornali… in questo poi difficile contesto storico politico e facile cadere nelle PAURE DEL DIVERSO… e nell’ignoranza che anch’essa ha basi di paura e non conoscenza… In questa i media e la politica non aiutano anzi aumentano le paure e l’odio gli uni contro gli altri… Sta ai musulmani avere pazienza e ad educare spiegando con AMORE E GENEROSITA alle persone.. soprattutto alle persone non informate, alle persone piene di paure, alle persone che non conoscono e aggrediscono per paura e ignoranza. La domanda fatta da Costantino e legittima… lui chiede… Bisognerebbe accoglierlo, informarlo e guidarlo a capire di più… con amore e generosità… Come fecero i grandi profeti e il profeta Maometto (pace e bene su di lui)… Io sono cristiama… ho sposato un uomo musulmano credente e praticante… Tante volte come famiglia mi fanno 1000 domande… per è importante Accogliere i dubbi e le domande dell’altro e far capire… Ci vuole pazienza e amore per cambiare le menti… Ed è vero che ci sono realtà di ignoranza in tutti i popoli sia nel nostro italiano che negli altri popoli, come ci sono famiglie ignoranti italiane, ci sono famiglie ignoranti arabe, rumene, olandesi e del polo nord… A tutti capita di vedere donne obbligate a fare cose o indossare cose che siano di etnie diverse… Se si vuole cambiare il mondo in positivo dobbiamo capire che siamo tutti uguali, un dio unico ( per gli atei, una natura unica) , siamo tutti fratelli in questo mondo e dobbiamo aiutarci, guidarci e volerci bene… con pazienza e fratellanza. Facendo ogni giorno piccoli gesti verso gli altri… tanti piccoli gesti possono cambiare molte cose. Vi auguro una stupenda giornata a tutti.

Massimo vorrei anche aggiungere che è fondamentale l’esempio… l’esempio di fratellanza e amore che si deve avere ogni giorno verso l’altro… solo così si sconfigge la paura…

Tanti esempi di donne e uomini uniti di diverse etnie che si aiutano, che comunicano con pace e amore…

Io lotto per un mondo interculturale senza differenze ma fatto di unione e di differenze che accrescono l’altro…

L’esempio e una grande forza…

Grazie”