A Saronno è morta l’umanità

Tutti sapevano, nessuno parlava.

Pubblichiamo questo post del Popolo della Famiglia di Como, apparso su Facebook. Di fronte ad un fatto recente di cronaca, tanto orribile quanto emblematico dei tempi che viviamo, condividiamo l’indicazione a costruire una società tutta nuova basata sui valori della famiglia. Invitiamo tutti i lettori a condividere e diffondere il più possibile.

-O-

Leonardo Cazzaniga e Laura Taroni, accusati di un numero imprecisato di omicidi, all’interno dell’Ospedale di Saronno.

Leonardo Cazzaniga e Laura Taroni, accusati di un numero imprecisato di omicidi, all’interno dell’Ospedale di Saronno.

.

Applicava il cosiddetto protocollo Cazzaniga. E io ho avuto modo di assistere alle sue terapie che consistevano nella sistematica e deliberata somministrazione di anestetici o sedativi in dosaggi o combinazioni tali da provocare o accelerare il decesso”.

Queste le parole dell’infermiera Clelia Leto, la prima infermiera a presentarsi alla Procura di Busto Arsizio per denunciare i misfatti degli “amanti killer”. Era il 20 giugno 2014. Sono passati più di due anni per arrivare agli arresti. I tempi ignobilmente lunghi della giustizia italiana. E chissà se indagini più rapide avrebbero potuto salvare qualche vita umana.

L’ospedale di Saronno.

L’ospedale di Saronno.

.

Si indaga su OTTANTA morti sospette, all’Ospedale di Saronno. Tutti sapevano, nessuno parlava. C’è anche una dottoressa, in scadenza di contratto, che avrebbe minacciato di rendere pubblico lo scandalo se non fosse stata assunta. Ed infatti, è stata in seguito assunta, con un concorso creato apposta per lei.

Qualcuno afferma che sarebbe riduttivo parlare solo di una “coppia di amanti diabolici” (Leonardo Cazzaniga e Laura Taroni) e che bisognerebbe indagare in ambito esoterico-satanico, viste le apparenti molteplici complicità.

In tutti casi, siamo davanti al peggio del peggio. Persone che si sentono Dio, che decidono sulla morte di altre persone con una puntura, con motivazioni non sempre chiare. La donna ne parlava anche coi figli, dicendo a uno di loro frasi di questo tipo: “L’omicidio perfetto è quello farmacologico, che permette di uccidere senza lasciare tracce”. E siccome il piccolo (età DIECI ANNI!) fa domande, lei aggiunge: “Tua nonna è cardiopatica, basta pocoTua zia invece è un problema, non è malata… Tua nonna Maria non vuole essere cremata, quindi è un corpo che può essere riesumato e quindi da lì possono tirare fuori un sacco di cose, capito? E’ per questo che l’omicidio va pensato”. E, sempre lei, avrebbe detto una volta al Cazzaniga: “Vuoi che elimino anche i miei figli?”.

Ora, attendiamo il processo. Ma comunque, setta satanica o no, qui siamo ben oltre la coppia di amanti diabolici. Qui siamo di fronte ad un numero non ancora definito, ma numericamente non piccolo, di persone coinvolte.

Persone che uccidono, persone che discutono di come uccidere, coinvolgendo i bambini, persone che sanno e non dicono niente, persone che sanno e usano la conoscenza come ricatto per il proprio tornaconto.

Non c’è più alcun tipo di umanità, non c’è più alcun tipo di società. Persone che di umano non hanno più nulla, ed assomigliano sempre più a diavoli. Come dice Papa Francesco, è “la bancarotta dell’umanità”.

E quando si parla di bancarotta, si intende fine definitiva, irrimediabile. Non si può pensare ad emendare, correggere o riformare. La società basata sulla libertà assoluta dell’individuo isolato, E’ FALLITA.

Bisogna cominciare a costruire una società nuova, basata sui valori della famiglia e della solidarietà.

Da zero.

Popolo della Famiglia – Como

Allàh è Uno, è Perfetto

L’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“La gente non cesserà di fare domande fino a quando qualcuno dirà: “Allàh ha creato tutto ciò che esiste, ma Allàh, chi lo ha creato?”. Quando uno ode queste parole deve dire: “Allàh è Uno, è Perfetto. Non generò, né fu generato e nessuno è co-eguale a Lui!”. Ciò detto si giri verso sinistra tre volte e dica: “Mi rifugio in Allàh, affinché mi protegga da Satana il lapidato!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Abū Huràyrah [Allàh si compiaccia di lui] e lo ha registrato l’imām Abu Dawūd.

065

L’invocazione alle false divinità

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXIV – Ayah 22:

قُلْ ادْعُوا الَّذِينَ زَعَمْتُمْ مِنْ دُونِ اللَّهِ لاَ يَمْلِكُونَ مِثْقَالَ ذَرَّةٍ فِي السَّمَاوَاتِ وَلاَ فِي الأَرْضِ وَمَا لَهُمْ فِيهِمَا مِنْ شِرْكٍ وَمَا لَهُ مِنْهُمْ مِنْ ظَهِيرٍ.22

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Di’: “Invocate coloro che voi vi immaginate esser divinità, a esclusione di Allàh! Essi non possiedono il peso d’un moscerino nei cieli e nella terra, non hanno in essi due alcuna compartecipazione e Egli non ha tra loro nessun coadiutore.(22)

076

Il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso il Clementissimo.

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo per essere Degnissimo di Lode, per cui noi, suoi servi fedeli, soltanto a Lui innalziamo la lode e il ringraziamento; soltanto a Lui rivolgiamo la nostra invocazione di soccorso, soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni e dalle nostre trasgressioni; a Lui soltanto chiediamo perdono e a Lui, rifulga lo splendor della Sua Luce, chiediamo la guida sul retto sentiero. Infatti, solamente chi è guidato da Allàh cammina sulla retta via, mentre, per colui che Allàh non guida, non si troverà maestro in grado di metterlo sulla retta via.

Continua a leggere

“Ma chi ha creato Allàh?”

L’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“La gente non cesserà di far domande [sulle realtà del creato e non cesserà di rispondere: "Lo ha creato Allàh!"] fino a quando viene fatta questa domanda: “Ma chi ha creato Allàh?”. A questa domanda il domandato ha da rispondere: “Āmantu bi-llāhi wa rasūli-Hi” [Credo in Allàh e nel Suo Apostolo]!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Abū Huràyrah [Allàh si compiaccia di lui] e lo hanno registrato l’Imām al-Bukhārī e l’Imām Muslim

006

IL 4 DICEMBRE VOTIAMO NO!

Contro il progetto dittatoriale della massoneria satanista

no_html_m4d1d447c.

Il 4 dicembre prossimo i cittadini italiani sono chiamati a votare, sul referendum per la cosiddetta riforma costituzionale.

Il progetto della cosiddetta “riforma” della costituzione italiana si inserisce a pieno titolo nel percorso di costruzione di quel “Nuovo Ordine Mondiale”, da secoli noto obiettivo della massoneria satanica transnazionale. I cosiddetti “rafforzamenti dell’esecutivo” sono in realtà la preparazione alla dittatura mondiale. Il punto d’arrivo è la consegna del potere planetario ad una elite ristretta, l’annullamento di ogni parvenza di società umana, la riduzione delle donne e degli uomini a meri individui, isolati e infelici, e dunque meglio manipolabili.

Invitiamo dunque tutti i musulmani a votare NO.

Le ragioni tecniche, esaminate accuratamente nel dettaglio, si possono leggere in questo scritto del cattolico Stefano Terraneo, che le ha pubblicate su Facebook, e che noi riportiamo integralmente qui di seguito.

PERCHE’ VOTO NO

di Stefano Terraneo

- Voto NO perchè le modifiche agli artt.48 e 55 eliminano la rappresentanza al Senato dei cittadini italiani residenti all’estero, in barba al diritto di uguaglianza;

- voto NO perchè l’art.55 inserisce la parità di genere in Costituzione quale obbiettivo, anzichè quelli della competenza e del merito, ed io non ritengo che il genere sia garanzia nè dell’una nè dell’altro;

- voto NO perchè l’art.57 riporta testualmente che “cinque senatori POSSONO essere nominati dal Presidente della Repubblica”, quindi il n° dei senatori non è definito (da 95 a 100);

- voto NO perchè l’art.57 mi toglie la possibilità di eleggere i miei rappresentanti in Senato, ruolo totalmente diverso da quello del Consigliere Regionale o del Sindaco;

- voto NO perchè l’art.57 riporta testualmente che, in merito ai senatori, “ciascuna delle Province autonome di Trento e Bolzano ne ha due”, escludendo implicitamente l’abolizione delle province;

- voto NO, perchè nell’art.57 le modalità di attribuzione dei seggi del Senato non tengono in alcun modo conto della volontà popolare, in quanto si parla dei “voti espressi”, ma non si specifica se relativi all’ultima consultazione popolare o interni ai Consigli Regionali ;

- voto NO perchè l’art.64 sancisce che il regolamento della Camera, adottato a maggioranza assoluta dei deputati (quindi, con tutta probabilità redatto secondo il volere della maggioranza), disciplina lo statuto delle opposizioni, ovvero dell’avversario, evidente limitazione alle garanzie delle minoranze;

- voto NO perchè l’art.67 continua a prevedere l’assenza di vincolo di mandato e sono stufo di vedere centinaia di cambi di casacca a legislatura ;

- voto NO perchè l’art.70 elimina il bicameralismo perfetto in favore di un bicameralismo che è semplicemente incomprensibile e quindi il SENATO NON E’ ELIMINATO come camera legislativa;

- voto NO perchè l’art.71 porta da 50.000 a 150.000 le firme necessarie alla presentazione di una legge d’iniziativa popolare, triplicando la difficoltà d’esercizio di questo diritto;

- voto NO perchè l’art.71 istitutisce sì i referendum propositivi e d’indirizzo, ma con modalità approvate da una legge ordinaria, quindi secondo il volere della maggioranza del momento; voto NO perchè l’art.75, analogamente all’art.71, porta da 500.000 ad 800.000 le firma necessarie per indire un referendum abrogativo;

- voto NO perchè l’art.83, per l’elezione del Presidente della Repubblica, dal settimo scrutinio in poi sostituisce la maggioranza dell’assemblea parlamentare con la maggioranza dei VOTANTI, consentendo in questo modo alla maggioranza di eleggersi il proprio Presidente della Repubblica, rendendolo di fatto un proprio esponente e non garanzia di tutti i cittadini;

- voto NO perchè gli artt.87 e 117 introducono i termini specifici “UNIONE EUROPEA” al posto di quelli generici, rendendo di fatto più complicato, se non impossibile senza una riforma costituzionale, l’eventuale uscita dell’Italia dall’unione europea;

- voto NO perchè l’art.117 conferisce all’Unione Europea la possibilità di porre vincoli alla potestà legislativa dello Stato;

- voto NO perchè l’art.120 conferisce al Governo la possibilità di sostituirsi agli altri organi territoriali anche nel caso di “mancato rispetto di norme e trattati internazionali”, togliendo di fatto agli amministratori locali la possibilità di rispettare le volontà dei propri cittadini in favore di non meglio definiti interessi superiori;

- voto NO perchè l’art.135, in combinazione con gli effetti dell’art.83, consente potenzialmente alla maggioranza di turno di eleggere 10 giudici della Corte Costituzionale su 15 e quindi consegna potenzialmente alla sola maggioranza il potere di cambiare TUTTA la Costituzione.

Quindi VOTO NO perchè QUESTA RIFORMA non solo TOGLIE A ME, CITTADINO, LA POSSIBILITA’ DI ESSERE SUFFICIENTEMENTE RAPPRESENTATO, MA TRASFERISCE TROPPO POTERE NELLE MANI DELLA MAGGIORANZA DEL MOMENTO, GETTANDO LE BASI PER EVENTUALI FUTURE DERIVE AUTORITARIE.

Tutto ciò senza considerare la legge elettorale.

La suggestione di Iblīs

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXXIV – Ayah 20:

وَلَقَدْ صَدَّقَ عَلَيْهِمْ إِبْلِيسُ ظَنَّهُ فَاتَّبَعُوهُ إِلاَّ فَرِيقًا مِنْ الْمُؤْمِنِينَ.20

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Iblīs, a suo tempo, fece loro apparire come verità la sua suggestione, perciò essi lo seguirono, ad eccezione di un gruppo di credenti.(20)

064