La sapienza

Hasan bin Ali (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“La parte più importante della sapienza dopo la religione è l’amore per gli uomini e il fare il bene tanto ai pii quanto ai peccatori!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito ad-Daraqùṭnī.

067

La battaglia di Badr – 2

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura VIII – Ayàt 41-44:

وَاعْلَمُوا أَنَّمَا غَنِمْتُمْ مِنْ شَيْءٍ فَأَنَّ لِلَّهِ خُمُسَهُ وَلِلرَّسُولِ وَلِذِي الْقُرْبَى وَالْيَتَامَى وَالْمَسَاكِينِ وَابْنِ السَّبِيلِ إِنْ كُنتُمْ آمَنْتُمْ بِاللَّهِ وَمَا أَنزَلْنَا عَلَى عَبْدِنَا يَوْمَ الْفُرْقَانِ يَوْمَ الْتَقَى الْجَمْعَانِ وَاللَّهُ عَلَى كُلِّ شَيْءٍ قَدِيرٌ.41
إِذْ أَنْتُمْ بِالْعُدْوَةِ الدُّنْيَا وَهُمْ بِالْعُدْوَةِ الْقُصْوَى وَالرَّكْبُ أَسْفَلَ مِنْكُمْ وَلَوْ تَوَاعَدتُّمْ لاَخْتَلَفْتُمْ فِي الْمِيعَادِ وَلَكِنْ لِيَقْضِيَ اللَّهُ أَمْرًا كَانَ مَفْعُولاً لِيَهْلِكَ مَنْ هَلَكَ عَنْ بَيِّنَةٍ وَيَحْيَا مَنْ حَيَّ عَنْ بَيِّنَةٍ وَإِنَّ اللَّهَ لَسَمِيعٌ عَلِيمٌ.42
إِذْ يُرِيكَهُمُ اللَّهُ فِي مَنَامِكَ قَلِيلاً وَلَوْ أَرَاكَهُمْ كَثِيرًا لَفَشِلْتُمْ وَلَتَنَازَعْتُمْ فِي الأَمْرِ وَلَكِنَّ اللَّهَ سَلَّمَ إِنَّهُ عَلِيمٌ بِذَاتِ الصُّدُورِ.43
وَإِذْ يُرِيكُمُوهُمْ إِذْ الْتَقَيْتُمْ فِي أَعْيُنِكُمْ قَلِيلاً وَيُقَلِّلُكُمْ فِي أَعْيُنِهِمْ لِيَقْضِيَ اللَّهُ أَمْرًا كَانَ مَفْعُولاً وَإِلَى اللَّهِ تُرْجَعُ الأُمُورُ.44

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Sappiate che di qualsiasi cosa vi siate impossessati per diritto di preda, il quinto spetta ad Allàh, al Suo Apostolo, ai parenti stretti, agli orfani, ai bisognosi e al viandante! (Questo è un ordine) se voi credete in Allàh e in ciò che abbiamo fatto scendere sul Nostro servo, nel giorno della separazione, nel giorno, in cui si sono scontrati due corpi armati – Allàh ha potere su tutte le cose – (41) quando voi eravate sul versante inferiore, loro (i politeisti idolatri della Mecca) sul versante più lontano e la carovana (proveniente dalla Siria e diretta alla Mecca) più in basso rispetto a voi. Anche se vi foste dati appuntamento, certissimamente l’avreste mancato! Questo non è successo, affinché Allàh attuasse una cosa già decisa, per distruggere chi Egli distrusse, in conseguenza di una prova certa, e per far vivere chi fece vivere, in conseguenza d’una prova certa. In verità, Allàh è, certissimamente, audiente e sciente.(42) Allàh te li fece vedere pochi nel tuo sogno. Se te li avesse fatti vedere in molti, certamente, voi vi sareste persi d’animo e avreste, certamente, incominciato a discutere sul da farsi. Allàh ve lo ha impedito. In verità, Egli ben sa ciò che nei cuori alberga!(43) Nel momento dell’incontro con loro, Egli ve li fece vedere pochi nei vostri occhi e nei loro occhi ve li fece vedere ridotti di numero, affinché Allàh attuasse una cosa già decisa. Ad Allàh ogni cosa ritorna.(44)

066

Annulliamo la scheda!

Ballottaggi del 19 giugno

pdfpop_html_m7dd247c7

 Lo scorso sabato 11 Giugno, a Roma, c’è stata l’assemblea nazionale del Popolo della Famiglia. C’è stata l’analisi del voto del primo turno delle aministrative, e la decisione in merito ai ballottaggi.

Il risultato del PDF, 1,07% a livello nazionale, è molto buono considerando che questo nuovo soggetto politico è nato poche settimane fa. Ed incoraggia decisamente a proseguire con più determinazione.

Si è deciso, a maggioranza, di annullare la scheda ai ballottaggi.

L’Assemblea Nazionale del Popolo della Famiglia, a Roma.

L’Assemblea Nazionale del Popolo della Famiglia, a Roma.

Dunque, l’indicazione che diamo ai musulmani è di annullare la scheda. Il PDF è l’unica realtà politica che mette in primo piano, contemporaneamente, i valori della famiglia e della solidarietà, e non è il caso di fare scelte miopi come “bisogna votare il meno peggio”: non dimentichiamo che la legge sulle unioni civili è stata votata col concorso di tutti i partiti, e dunque non vi è alcun motivo di dare il nostro voto a chicchessia. E’ molto meglio che i signori della casta sappiano che noi siamo altro, cioè siamo il popolo.

A tal proposito, segnaliamo un bell’articolo di Fabio Torriero su www.amicidelpopolodellafamiglia.it , di cui riportiamo una frase particolarmente significativa, che consigliamo a tutti di imparare a memoria:

Dobbiamo rompere lo schema Robespierre: non cattolicesimo contro Islam, guerre di religione con la scusa dell’Isis o dei migranti, ma identità religiose alleate contro il laicismo, per la nuova integrazione di qualità, basata sul primato della Casa che accoglie, e la nuova cittadinanza.”

Consigliamo la lettura integrale dell’articolo, cliccando qui.

Il giornalista Fabio Torriero.

Il giornalista Fabio Torriero.

Un altro bel post da leggere è quello di Mario Adinolfi, che potete leggere qui.

Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della Famiglia.

Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della Famiglia.

Nel frattempo, sull’onda dell’attentato a Orlando, è arrivato l’oscuramento del profilo Facebook del Popolo della Famiglia, su richiesta della lobby omosessuale. Durato qualche giorno, è stato poi rimosso, e il logo del PDF è tornato al suo posto.

Immagine tratta dal profilo Facebook del Popolo della Famiglia.

Immagine tratta dal profilo Facebook del Popolo della Famiglia.

La notizia è stata censurata del tutto, ad esclusione della trasmissione radio “La Zanzara”, e di un articolo apparso su www.lastampa.it , che riportiamo integralmente qui sotto, in quanto in seguito è stato del tutto cancellato:

Il Grande Fratello profetizzato da George Orwell è già qui, e si chiama Facebook. Ieri qualcuno ha segnalato e imposto l’oscuramento sul popolarissimo social del simbolo del “Popolo della Famiglia”, l’organizzazione politica creata da Mario Adinolfi, bestia nera, vittima e il bersaglio dei gruppi di pressione e degli attivisti LGBT, omosessuali. Fra l’altro alcuni sono arrivati ad attribuirgli qualche responsabilità (indiretta, per fortuna) anche per la strage di Orlando, fino a quando non è emerso che il criminale assassino aveva da anni tendenze e frequentazioni omosessuali.

Da quello che siamo venuti a sapere, è stato individuato come “omofobo” il simbolo del Pdf a causa della scritta “No gender nelle scuole”. Ci scrive Mario Adinolfi, a cui abbiamo chiesto qualche lume: “Non posso usare neanche Messenger. e gli Lgbt hanno segnalato in massa il simbolo del Pdf, tra l’altro bloccando per sempre la mia possibilità di usarlo come foto profilo. Dovessi ripubblicarlo, mi sarebbe bloccato il profilo per sempre”. Ora su Facebook chi frequenta il sito vede di tutto. Al limite (e qualche volta anche oltre) la pornografia, insulti, malvagità, pettegolezzi e scemenze di ogni genere. Bloccare un’immagine [come il simbolo del Popolo della Famiglia, ndr] la dice lunga sul grado di follia del mondo in cui stiamo vivendo. Oltre che sul livello di ideologizzazione a cui sono sottoposti i cosiddetti “amministratori” con potere di censura del social network.

E vogliamo parlare del silenzio che accompagna, sui grandi giornali anch’essi lietamente proni ai dettami del nuovo MinCulPop, fatti come questo? Perché sono immobili le penne degli scandalizzati per vocazione e professione?”

 Abbiamo avuto poi notizia di minacce ad un prete che ha avuto il torto di dichiarare il suo sostegno alle motivazioni del PDF. Potete leggere qui l’articolo di Gianfranco Amato.

Il cartello affisso da don Ottorino Baronio contro la legge sulle unioni civili, a Vicomoscano (Cremona).

Il cartello affisso da don Ottorino Baronio contro la legge sulle unioni civili, a Vicomoscano (Cremona).

I nemici ci sono, si fanno sentire, e non sono affatto contenti del risultato del PDF.

Ragione di più, dunque: ANNULLIAMO LA SCHEDA!

Alberi e opere buone

Anas (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Non c’è musulmano che abbia piantumato un albero, la frutta del quale venga mangiata dall’uomo, dagli uccelli o da animali, senza che per ciascun frutto mangiato gli venga accreditata un’opera buona!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo hanno riferito i due Sceicchi.

075

La parte media è perdono

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso il Clementissimo.

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo esclusivo per esser Destinatario di Lode. Noi, suoi servi fedeli, soltanto a Lui la nostra lode innalziamo, solo di Lui, l’Altissimo Onnipotente, nel bisogno invochiamo il soccorso e solamente a Lui, il Misericordioso il Clementissimo, rivolgiamo il nostro ringraziamento; soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni e dalle nostre trasgressioni; soltanto a Lui chiediamo perdono; a Lui chiediamo di guidarci sul retto sentiero; infatti solamente chi è guidato da Allàh cammina sul retto sentiero, che a Lui conduce, mentre per colui che Allàh non guida non troverai maestro in grado di portarlo sulla retta via.

Continua a leggere

La battaglia di Badr – 1

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura III – Ayàt 122-127:

إِذْ هَمَّتْ طَائِفَتَانِ مِنْكُمْ أَنْ تَفْشَلاَ وَاللَّهُ وَلِيُّهُمَا وَعَلَى اللَّهِ فَلْيَتَوَكَّلْ الْمُؤْمِنُونَ.122
وَلَقَدْ نَصَرَكُمْ اللَّهُ بِبَدْرٍ وَأَنْتُمْ أَذِلَّةٌ فَاتَّقُوا اللَّهَ لَعَلَّكُمْ تَشْكُرُونَ.123
إِذْ تَقُولُ لِلْمُؤْمِنِينَ أَلَنْ يَكْفِيَكُمْ أَنْ يُمِدَّكُمْ رَبُّكُمْ بِثَلاَثَةِ آلاَفٍ مِنْ الْمَلاَئِكَةِ مُنْزَلِينَ.124
بَلَى إِنْ تَصْبِرُوا وَتَتَّقُوا وَيَأْتُوكُمْ مِنْ فَوْرِهِمْ هَذَا يُمْدِدْكُمْ رَبُّكُمْ بِخَمْسَةِ آلاَفٍ مِنْ الْمَلاَئِكَةِ مُسَوِّمِينَ.125
وَمَا جَعَلَهُ اللَّهُ إِلاَّ بُشْرَى لَكُمْ وَلِتَطْمَئِنَّ قُلُوبُكُمْ بِهِ وَمَا النَّصْرُ إِلاَّ مِنْ عِنْدِ اللَّهِ الْعَزِيزِ الْحَكِيمِ .126
لِيَقْطَعَ طَرَفًا مِنْ الَّذِينَ كَفَرُوا أَوْ يَكْبِتَهُمْ فَيَنْقَلِبُوا خَائِبِينَ.127

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    …E su Allàh facciano affidamento i credenti.(122) A suo tempo Allàh vi diede la vittoria a Badr, quando eravate umili; perciò siate timorati di Allàh per ringraziarLo.(123) E quando dicevi ai credenti: ‘‘Non vi basta che Allàh faccia scendere in vostro soccorso tremila angeli?”.(124) Sì! Se sarete pazienti e timorati e vi attaccheranno, immediatamente, il vostro Signore manderà in vostro soccorso cinquemila angeli con distintivi. (125) E questo non l’ha fatto Allàh, se non per darvi una buona novella e rassicurare i vostri cuori con esso. La vittoria non viene che da Allàh, al-’azīz (il Possente) al-Ḥakīm (il Sapiente).(126) Per fare a pezzi una parte di coloro che rifiutano di credere, per umiliarli e per metterli in rotta (Egli vi ha dato il soccorso degli Angeli).(127)

056

Una donna fu punita

Ibn Omar e Abū Huràyrah (che Allàh sia compiaciuto di ambedue) raccontarono. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Una donna fu punita per aver lasciato morire di fame un gatto dopo averlo chiuso in una gabbia. Quella donna non gli diede cibo e non lo lasciò libero per potersi lui stesso procurare il cibo!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo hanno riferito i due Sceicchi.

061

Il rifiuto di credere

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XLVII – Ayàt 1-2:

الَّذِينَ كَفَرُوا وَصَدُّوا عَنْ سَبِيلِ اللَّهِ أَضَلَّ أَعْمَالَهُمْ .1
وَالَّذِينَ آمَنُوا وَعَمِلُوا الصَّالِحَاتِ وَآمَنُوا بِمَا نُزِّلَ عَلَى مُحَمَّدٍ وَهُوَ الْحَقُّ مِنْ رَبِّهِمْ كَفَّرَ عَنْهُمْ سَيِّئَاتِهِمْ وَأَصْلَحَ بَالَهُمْ.2

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Egli (Allàh) renderà vane le azioni di coloro, i quali rifiutano di credere e distolgono dalla via di Allàh (1), mentre Egli – a coloro che credono e operano il bene, credono a ciò che è stato fatto scendere su Muhàmmad e (credono) che esso (il Sublime Corano) è la verità (proveniente) dal loro Signore – cancellerà le loro malefatte ed emenderà il loro cuore! (2)
  • NOTA
    Il rifiuto di credere alla paternità divina del Sublime Corano e alla missione apostolico-profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria e la propaganda contro, per distogliere la gente dall’intraprendere il percorso dell’Islàm, renderà vane ai fini della salvezza dal fuoco le opere materialmente buone dei miscredenti e degli oppositori. Mentre i credenti alla Paternità Divina del Sublime Corano e alla Missione Apostolico-Profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, che non soltanto credono, ma anche mettono in pratica il Corano e la Sunna, riceveranno il perdono delle trasgressioni e i loro cuori saranno emendati.

052

Gente che diffamava e calunniava

Anas (che Allàh sia compiaciuto di lui) raccontò. Disse un giorno l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria:

“Quando il mio Signore mi fece ascendere in cielo, passai da un luogo nel quale c’era della gente che aveva le unghie di rame con le quali si dilaniava la faccia e il petto. Chiesi a Gibrīl: <Chi sono?>. Mi rispose:<E’ gente che diffamava e calunniava>!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Lo ha riferito Abū Dawūd.

075

Vi è prescritto il digiuno

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura II – Ayàt 183-184:

يَا أَيُّهَا الَّذِينَ آمَنُوا كُتِبَ عَلَيْكُمْ الصِّيَامُ كَمَا كُتِبَ عَلَى الَّذِينَ مِنْ قَبْلِكُمْ لَعَلَّكُمْ تَتَّقُونَ.183
أَيَّامًا مَعْدُودَاتٍ فَمَنْ كَانَ مِنْكُمْ مَرِيضًا أَوْ عَلَى سَفَرٍ فَعِدَّةٌ مِنْ أَيَّامٍ أُخَرَ وَعَلَى الَّذِينَ يُطِيقُونَهُ فِدْيَةٌ طَعَامُ مِسْكِينٍ فَمَنْ تَطَوَّعَ خَيْرًا فَهُوَ خَيْرٌ لَهُ وَأَنْ تَصُومُوا خَيْرٌ لَكُمْ إِنْ كُنتُمْ تَعْلَمُونَ.184

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    O voi che credete, vi è prescritto il digiuno, come venne prescritto a coloro che vi hanno preceduto, per farvi diventare timorati.(183) Per un numero di giorni determinati. Chi di voi sia malato oppure in viaggio (dovrà digiunare) un numero di altri giorni. Per coloro che non lo osservano, una penitenza: il pasto di un povero. E chi farà di più, meglio per lui. Però è meglio che digiuniate, se lo sapevate.(184)

066