Il dovere della Da’wah

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso i
l Clementissimo.

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo esclusivo
per esser Destinatario di Lode.
Soltanto a Lui, noi, suoi servi fedeli,
la lode innalziamo.
Soltanto di Lui, l’Onnipotente,
nel bisogno invochiamo il soccorso.
Soltanto a Lui, il Misericordioso il Clementissimo,
va il nostro ringraziamento.
Soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni
e dalle nostre trasgressioni.

Continua a leggere

La misura del sostentamento

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 62:

اللَّهُ يَبْسُطُ الرِّزْقَ لِمَنْ يَشَاءُ مِنْ عِبَادِهِ وَيَقْدِرُ لَهُ إِنَّ اللَّهَ بِكُلِّ شَيْءٍ عَلِيمٌ.62

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Allàh sostenta in larga misura chi vuole tra i suoi servi e chi vuole in misura limitata! In verità, Egli ha conoscenza di tutte le cose!(62)
  • Nota
    Il sostentamento, in misura larga o in misura limitata dipende dal decreto divino e per quelli che l’hanno in misura larga è una prova della loro disponibilità a elargire parte di ciò che hanno ricevuto in sorte da Allàh, l’Altissimo e per quelli che l’anno ricevuto in forma limitata una prova della pazienza.

046

L’uomo peggiore

Abāmah, che Allàh si compiaccia di lui, raccontò che l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“L’uomo peggiore nel giorno della resurrezione sarà quello che ha trascurato il mondo futuro per un mondo diverso!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Ibn Māǧah.

043

La mia terra è vasta

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 56:

يَاعِبَادِي الَّذِينَ آمَنُوا إِنَّ أَرْضِي وَاسِعَةٌ فَإِيَّايَ فَاعْبُدُونِي.56

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    O servi miei, che credete! In verità, la mia terra è vasta! Perciò, adorate Me!(56)
  • Nota
    I credenti hanno il dovere di adorare Allàh, l’Altissimo, per cui se le forze del male creano impedimenti all’adorazione è loro dovere emigrare, perché Allàh, rifulga lo splendor della sua Luce, dice: “In verità, la mia Terra è vasta!”

007

Se tutti

Hudhàyfa, che Allàh si compiaccia di lui, raccontò che l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria , disse:

“Non siate sciocchi, dicendo: ‘Se tutti fanno bene, facciamo bene; e se tutti fanno male, facciamo male, ma se tutti fanno bene, fatelo anche voi e se tutti fanno male, voi non fatelo!’”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Thirmìdhī.

006

I perdenti

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 52:

قُلْ كَفَى بِاللَّهِ بَيْنِي وَبَيْنَكُمْ شَهِيدًا يَعْلَمُ مَا فِي السَّمَاوَاتِ وَالأَرْضِ وَالَّذِينَ آمَنُوا بِالْبَاطِلِ وَكَفَرُوا بِاللَّهِ أُوْلَئِكَ هُمْ الْخَاسِرُونَ.52

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Di’: “Basta come testimone fra me e voi Allàh, Egli, infatti, conosce ciò che v’è nei cieli e sulla terra! E coloro che credono a ciò che vero non è, rifiutando di credere ad Allàh, quelli sono i perdenti!”. (52)
  • Nota
    Il compito del Messaggero dell’Islàm è quello di comunicare il Messaggio di Allàh, il Quale è l’Onnisciente ed è Testimone di ogni azione. Il Rifiuto di credere ad Allàh, l’Altissimo, è determinato dal fatto, che chi rifiuta è fermamente credente in cose che non corrispondono alla verità e ciò è causa di perdizione nella vita futura.

060

Tenebre su tenebre

Ibn Omar, che Allàh si compiaccia di lui, raccontò che l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“L’oppressione sarà tenebre su tenebre nel Giorno della Resurrezione!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da ambedue i Luminari.

073

Ād e Thamūd

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XXIX – Ayah 38:

وَعَادًا وَثَمُودَ وَقَدْ تَبَيَّنَ لَكُمْ مِنْ مَسَاكِنِهِمْ وَزَيَّنَ لَهُمُ الشَّيْطَانُ أَعْمَالَهُمْ فَصَدَّهُمْ عَنِ السَّبِيلِ وَكَانُوا مُسْتَبْصِرِينَ.38

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    E (distruggemmo) gli ’Ad e i Thamūd, come vedete chiaramente dai ruderi delle loro sedi! Sciayṭān, facendo apparire loro bella la loro condotta, li aveva allontanati dalla buona via, benché fossero dotati di raziocinio. (38)
  • Nota
    Allàh, l’Altissimo, menziona due popoli dell’Arabia antica, gli Āditi e i Thamuditi che furono distrutti per aver rifiutato di credere al messaggio di liberazione dal fuoco portato loro dai Messaggeri di Allàh, su loro la pace. Causa del loro fuorviamento, benché fossero dotati di raziocinio, furono gli inganni del Diavolo, il quale facendo apparire belle le brutte azioni, allontana dalla buona via, a cui i Messaggeri di Allàh, l’Altissimo, invitano a tornare.

062

Khutba della fede

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso i
l Clementissimo.

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo esclusivo
per esser Destinatario di Lode.
Soltanto a Lui, noi, suoi servi fedeli,
la lode innalziamo.
Soltanto di Lui, l’Onnipotente,
nel bisogno invochiamo il soccorso.
Soltanto a Lui, il Misericordioso il Clementissimo,
va il nostro ringraziamento.
Soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni
e dalle nostre trasgressioni.

Continua a leggere

La gentilezza abbellisce

‘Ā‹ishah che Allàh si compiaccia di lei, raccontò che l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“La gentilezza abbellisce ogni cosa, mentre la durezza [quando in una cosa non c’è gentilezza] la rovina!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Muslim.

057