Sia l’ultimo

Abū Qatadah, che Allàh si compiaccia di lui, riferì che L’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ebbe a dire:

“Chi dà da bere ad altri, sia l’ultimo (a bere)!”. [o come disse, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria]

Registrato da at-Tirmidhī.

045

La pioggia e le erbe

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XVIII – Ayah 45:

وَاضْرِبْ لَهُمْ مَثَلَ الْحَيَاةِ الدُّنْيَا كَمَاءٍ أَنزَلْنَاهُ مِنَ السَّمَاءِ فَاخْتَلَطَ بِهِ نَبَاتُ الأَرْضِ فَأَصْبَحَ هَشِيمًا تَذْرُوهُ الرِّيَاحُ وَكَانَ اللَّهُ عَلَى كُلِّ شَيْءٍ مُقْتَدِرًا.45

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Proponi loro l’esempio della vita di quaggiù. Essa è come dell’acqua, che Noi mandiamo dal cielo e le erbe della terra la assorbono (e verdeggiano), ma, il giorno dopo, esse diventano erba secca dispersa dai venti! Allàh ha potere sul destino di ogni cosa. (45)
  • Nota
    Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, ha potere sul destino di ogni cosa. È Lui a mandare la pioggia, cui ha dato potere di far verdeggiare le erbe della terra, le quali verdeggiano grazie al potere che Allàh ha dato loro di verdeggiare per effetto di aver assorbito l’acqua che Egli ha fatto scendere dal cielo, ed è Sempre Lui, rifulga lo splendor della sua Luce, a farla diventar secca, sì da poter essere dispersa dai venti, che sempre soffiano per suo volere.

074

L’umiltà nel rito

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso 
il Clementissimo

La lode appartiene ad Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce. Sì! Unicamente Allàh l’Altissimo ha titolo per essere lodato.

Sia Lodato Allàh per la Grazia dell’Islàm, che ci ha elargito. Potente ed Eccelso Egli è!

La Lode appartiene ad Allàh, il Quale ci ha guidato alla Sua Luce, alla quale mai saremmo arrivati, se Egli non ci avesse guidato.

Continua a leggere

La destra

Hàfṣah, la madre dei credenti, che Allàh si compiaccia di lei, disse: “L’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, adoperava la destra per mangiare e bere; e per vestirsi iniziava dalla destra, mentre per le altre cose adoperava la sinistra”.

Registrato da Abū Dawūd e altri.

063

Che bella ricompensa!

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XVIII – Ayàt 30-31:

إِنَّ الَّذِينَ آمَنُوا وَعَمِلُوا الصَّالِحَاتِ إِنَّا لاَ نُضِيعُ أَجْرَ مَنْ أَحْسَنَ عَمَلاً.30
أُوْلَئِكَ لَهُمْ جَنَّاتُ عَدْنٍ تَجْرِي مِنْ تَحْتِهِمُ الأَنْهَارُ يُحَلَّوْنَ فِيهَا مِنْ أَسَاوِرَ مِنْ ذَهَبٍ وَيَلْبَسُونَ ثِيَابًا خُضْرًا مِنْ سُندُسٍ وَإِسْتَبْرَقٍ مُتَّكِئِينَ فِيهَا عَلَى الأَرَائِكِ نِعْمَ الثَّوَابُ وَحَسُنَتْ مُرْتَفَقًا.31

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    In verità, coloro che credono e la linea di condotta dei quali è costituita dalle azioni buone (avranno successo). In verità, Noi non trascuriamo la ricompensa di chi si è comportato bene, quanto ad azione. (30) Quelli avranno giardini di ’àdn e sotto i loro piedi scorreranno i fiumi. Si adorneranno in essi di bracciali di oro, porteranno abiti verdi di seta e di broccato, stando sdraiati in essi su divani. Che bella ricompensa! E staranno bene, quanto a punto d’appoggio!(31)
  • Nota
    Le porte del Paradiso e le beatitudini dei Giardini di Eden saranno aperte soltanto a coloro i quali, avranno creduto nella paternità divina del Sublime Corano e nella missione apostolico-profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, e che avranno messo in pratica, conseguentemente, il codice di vita dell’Islàm, che nel Sublime Corano e nella Sunna del Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ha le sue fonti.

062

Bismi<>llāh

‘Ùmar bin Salamah, che Allàh si compiaccia sia del padre che del figlio, raccontò di aver udito dire dall’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’bbia in gloria:

“Menziona il nome di Allàh [ dicendo bismi<>llàh] – quando ti accingi a consumare un pasto – prendi il cibo con la mano destra e quello che si trova più vicino a te!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da al-Bukhārī e Muslim.

045 .

Se Allàh lo vuole!

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XVIII – Ayàt 23-24:

وَلاَ تَقُولَنَّ لِشَيْءٍ إِنِّي فَاعِلٌ ذَلِكَ غَدًا.23
إِلاَّ أَنْ يَشَاءَ اللَّهُ وَاذْكُرْ رَبَّكَ إِذَا نَسِيتَ وَقُلْ عَسَى أَنْ يَهْدِيَنِي رَبِّي ِلأَقْرَبَ مِنْ هَذَا رَشَدًا .24

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Non dire, per qualsiasi cosa “In verità, farò questo, domani!”, senza aggiungere, “Se Allàh lo vuole”. (23) Menziona il tuo Signore, se hai dimenticato, e di’: “Può darsi che il mio Signore mi guidi più vicino (al vero) di questo, quanto a buona direzione!”. (24)
  • Nota
    “Se Allàh lo vuole!” è la testimonianza della consapevolezza dell’Onniagenza di Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, che è pregio della personalità del credente nel sesto articolo del credo islamico, derivante dalla Guida Divina, che si riflette nella coscienza che nulla accade indipendentemente dal volere di Allàh, rifulga lo splendor della sua Luce.

 056

Il carattere migliore

Amr bin Shu’aib raccontò di aver udito dire a da suo padre, il quale, a sua volta, l’aveva udito dire da suo nonno, che Allàh si compiaccia di lui, che, un giorno, l’Apostolo di Allàh, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“Volete che vi dica chi è la persona più amata da me e che nel Giorno della Resurrezione sarà quella seduta più vicino a me?”.

Tutti rimasero in silenzio, così il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ripeté due o tre volte la domanda. Allora gli risposero: “Sì, o Apostolo di Allah”. Il Profeta, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, allora, disse:

“Quello di voi con il carattere migliore”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato da Ahmad.

075.

Allàh guida e fuorvia

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura XVIII – Ayah 17 fragm.:

وَتَرَى الشَّمْسَ إِذَا طَلَعَتْ تَزَاوَرُ عَنْ كَهْفِهِمْ ذَاتَ الْيَمِينِ وَإِذَا غَرَبَتْ تَقْرِضُهُمْ ذَاتَ الشِّمَالِ وَهُمْ فِي فَجْوَةٍ مِنْهُ ذَلِكَ مِنْ آيَاتِ اللَّهِ مَنْ يَهْدِ اللَّهُ فَهُوَ الْمُهْتَدِ وَمَنْ يُضْلِلْ فَلَنْ تَجِدَ لَهُ وَلِيًّا مُرْشِدًا .17

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    … Colui che Allàh guida è il ben diretto, mentre per chi Allàh fuorvia non troverai patrono, che lo rimetta sulla strada giusta. (17)
  • Nota
    Allàh, rifulga lo splendo della Sua Luce, guida e fuorvia e solo Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, può rimettere il fuorviato sulla strada giusta.

064

Il partito di Allàh

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LVIII – Ayah 22 fragm.3 :

لاَ تَجِدُ قَوْمًا يُؤْمِنُونَ بِاللَّهِ وَالْيَوْمِ الآخِرِ يُوَادُّونَ مَنْ حَادَّ اللَّهَ وَرَسُولَهُ وَلَوْ كَانُوا آبَاءَهُمْ أَوْ أَبْنَاءَهُمْ أَوْ إِخْوَانَهُمْ أَوْ عَشِيرَتَهُمْ أُوْلَئِكَ كَتَبَ فِي قُلُوبِهِمْ الإِيمَانَ وَأَيَّدَهُمْ بِرُوحٍ مِنْهُ وَيُدْخِلُهُمْ جَنَّاتٍ تَجْرِي مِنْ تَحْتِهَا الأَنْهَارُ خَالِدِينَ فِيهَا رَضِيَ اللَّهُ عَنْهُمْ وَرَضُوا عَنْهُ أُوْلَئِكَ حِزْبُ اللَّهِ أَلاَ إِنَّ حِزْبَ اللَّهِ هُمْ الْمُفْلِحُونَ.22

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Essi sono il partito di Allàh e, in verità, il partito di Allàh, sono loro quelli che hanno successo! ( àyah 22 terza parte).
  • Nota
    Coloro i quali credono nella paternità divina del Sublime Corano e nella dignità apostolico-profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, con ciò privilegiando il rapporto con Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, rispetto ai rapporti di famiglia e di tribù, poiché Allàh ha scritto nel cuore la fede e li ha fortificati con uno spirito da Lui, saranno eternamente beati in Paradiso, perché essi, essendo il Partito di Allàh, sono quelli che hanno successo!

066