Il Rito d’Adorazione, importanza

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso il Clementissimo.

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo per essere Degnissimo di Lode, per cui noi, suoi servi fedeli, soltanto a Lui innalziamo la lode e il ringraziamento; soltanto a Lui rivolgiamo la nostra invocazione di soccorso, soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni e dalle nostre trasgressioni; a Lui soltanto chiediamo perdono e a Lui, rifulga lo splendor della Sua Luce, chiediamo la guida sul retto sentiero. Infatti, solamente chi è guidato da Allàh cammina sulla retta via, mentre, per colui che Allàh non guida, non si troverà maestro in grado di metterlo sulla retta via.

Continua a leggere

Tra giardini e fiumi

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LIV – Ayah 53:

إِنَّ الْمُتَّقِينَ فِي جَنَّاتٍ وَنَهَرٍ.54
فِي مَقْعَدِ صِدْقٍ عِنْدَ مَلِيكٍ مُقْتَدِرٍ.55

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    In verità, i timorati saranno tra giardini e fiumi (54) in un consesso di sincerità presso un Re Onnipotente.(55)
  • Nota
    I Timorati sono coloro i quali hanno creduto nell’invisibile, eseguito l’adorazione quotidiana, elargito parte di ciò che è stato assegnato loro in sorte da Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce, creduto nella paternità Divina del Sublime Corano e nella missione apostolico-profetica di Muhàmmad, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria.

068

Come liquido in una pentola sul fuoco

An-Nu’mān bin Bashīr, Allàh si compiaccia di lui, narrò che l’Apostolo di Allàh, Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, ebbe a dire:

“Nel Giorno della Resurrezione il castigo più leggero sarà quello di colui, al quale verranno applicati sulle piante dei piedi due carboni ardenti, che gli faranno bollire il cervello, come il liquido in una pentola sul fuoco!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Registrato in Ṣaḥīḥ al-Bukhārī.

059

Tutto è scritto

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LIV – Ayah 53:

وَكُلُّ صَغِيرٍ وَكَبِيرٍ مُسْتَطَرٌ.53 

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Ogni cosa, sia piccola che grande, è scritta.(53)
  • Nota
    Tutto è scritto! Maktūb! Nulla esiste e nulla avviene, indipendentemente, dal volere di Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce: anche il processo volitivo dell’uomo, dal quale deriva l’azione di lui, compresa l’illusione del libero arbitrio.

062

La cammella insuperabile

Narrò Anas, sia soddisfatto Allàh di lui: “L’Apostolo di Allàh, lo benedica Allàh e l’abbia in gloria, aveva una cammella di nome al-‘àdbah, che era insuperabile. Un beduino arrivò sul suo cammello giovane e la vinse alla corsa. I Musulmani, affliggendosi di ciò, dicevano: “al-‘àdbah è stata vinta!”.
L’Apostolo di Allàh, Allàh lo benedica e l’abbia in gloria, disse:

“Allàh, l’Altissimo, il Quale ha il potere di elevare una cosa, ha anche il potere di abbassarla!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Riferito da al-Bukhārī.

041

Tutto è scritto

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LIV – Ayah 52:

وَكُلُّ شَيْءٍ فَعَلُوهُ فِي الزُّبُرِ .52

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    Ogni cosa che essi fanno è (registrata) in scritture.(52)
  • Nota
    Tutto è scritto! Maktūb! Nulla esiste e nulla avviene, indipendentemente, dal volere di Allàh, rifulga lo splendor della Sua Luce.

062

Io sono il Re

Abū Huràyrah, che Allàh si compiaccia di lui, raccontò che l’Apostolo di Allàh , lo benedica Allàh e l’abbia in gloria, disse:

“Allàh afferrerà la Terra, arrotolerà il cielo con la Sua destra, poi dirà:”Io sono il Re. Dove sono i re della terra?”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Riferito da al-Bukhārī.

033

Secondo una misura

  • QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura LIV – Ayah 51:

وَلَقَدْ أَهْلَكْنَا أَشْيَاعَكُمْ فَهَلْ مِنْ مُدَّكِرٍ.51

  • QUESTO IL LORO SIGNIFICATO:
    In verità, ogni cosa Noi la creammo secondo una misura. (51)
  • Nota
    Ogni realtà del creato è presente nell’esistente con una sostanza, una forma, una misura e una funzione.

040

Importanza dell’umiltà nel rito d’adorazione

Nel nome di Allàh,
il Sommamente Misericordioso il Clementissimo.

Unicamente Allàh, l’Altissimo, ha titolo per essere Degnissimo di Lode, per cui noi, suoi servi fedeli, soltanto a Lui innalziamo la lode e il ringraziamento; soltanto a Lui rivolgiamo la nostra invocazione di soccorso, soltanto a Lui chiediamo protezione dalle nostre passioni e dalle nostre trasgressioni; a Lui soltanto chiediamo perdono e a Lui, rifulga lo splendor della Sua Luce, chiediamo la guida sul retto sentiero. Infatti, solamente chi è guidato da Allàh cammina sulla retta via, mentre, per colui che Allàh non guida, non si troverà maestro in grado di metterlo sulla retta via.

Continua a leggere

Sia generoso

Abū Huràyrah, che Allàh si compiaccia di lui, raccontò che l’Apostolo di Allàh , lo benedica Allàh e l’abbia in gloria, disse:

“Chi crede in Allàh e nell’Ultimo Giorno, dica bene [del prossimo] o stia zitto. Chi crede in Allàh e nell’Ultimo Giorno, sia generoso con il vicino. Chi crede in Allàh e nell’Ultimo Giorno, sia generoso con l’ospite!”. [O come disse in arabo, che Allàh lo benedica e l’abbia in gloria].

Al-Bukhârî e Muslim concordano.

045